Inter, Andrea Stramaccioni è sicuro: "Possiamo fare bene contro la Lazio"

Forte delle vittorie che l'Inter ha conquistato in questo campionato di Serie A contro le grandi, vittoria nel derby contro il Milan, tre punti conquistati allo Juventus Stadium contro i bianconeri e vittorie anche contro Napoli e Fiorentina, Andrea Stramaccioni, durante la conferenza stampa alla vigilia di Inter - Lazio, si è mostrato moderatamente ottimista riguardo la trasferta all'Olimpico per affrontare i biancocelesti.

L'allenatore 36enne, però, come ha pubblicato La Gazzetta dello Sport, non intende assolutamente abbassare la guardia contro la Lazio, definita da Stramaccioni, una squadra di qualità. Queste sono state le sue principali dichiarazioni:

La Lazio ha fatto una grande prima parte di campionato, nonostante lo scetticismo con cui era iniziata la gestione Petkovic. Ricordo solo una loro partita deludente, a Napoli. Dovremo stare attenti, è una squadra di qualità.

L'Inter, però, negli scontri diretti si è sempre presentata molto concentrata, rimediando solamente una sconfitta interna contro la Roma, alla seconda giornata. L'allenatore, quindi, è consapevole che anche contro la Lazio, la sua squadra può portarsi a casa il bottino pieno:

Le prove di forza negli scontri con le grandi ci danno consapevolezza di poter fare bene, anche se abbiamo margini di miglioramento. Sarei più preoccupato se avessimo deluso con le prime quattro.

Per quanto riguarda la formazione da schierare contro la squadra di Vladimir Petkovic, Andrea Stramaccioni potrebbe affidarsi al tridente composto da Milito, Palacio e Cassano, anche se, dalle sue affermazioni, l'allenatore nerazzurro non sembra essere un grande sostenitore di questa soluzione tattica, da utilizzare solo in occasioni precise:

I tre attaccanti sono una risorsa che si può utilizzare in qualsiasi gara, ma è legata a una questione di equilibri tattici. Io decido come schierare la squadra di volta in volta, non per forza la pericolosità è data dal numero di attaccanti in campo. L'Inter ha una sua struttura, ma può variare. Comunque la squadra può sostenere Palacio, Milito e Cassano. Bisogna però valutare per quanti minuti e contro chi.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: