Mourinho ad un giornalista: "Io sono il top, tu una m...a"

"Nel mondo del calcio io e il mio staff siamo in cima e nel mondo del giornalismo tu sei una m..da". Questa frase è stata pronunciata da José Mourinho durante un colloquio con Anton Meana, un giornalista di Radio Marca. Tutto nasce dalla richiesta dell'allenatore portoghese di incontrarsi privatamente con Meana per chiarire (in modo decisamente discutibile, a quanto pare) le notizie filtrate dallo spogliatoio del Real Madrid secondo cui alcuni giocatori remerebbero contro il tecnico portoghese. Secondo il cronista ci sarebbe una fronda di calciatori che ha individuato in Silvino Louro, preparatore dei portieri, una spia di Mourinho.

Il giornalista avrebbe raccolto la notizia tramite un giocatore. Ovviamente Meana alla richiesta irruenta di Mourinho di rivelargli il nome del calciatore ha opposto un netto rifiuto, come consuetudine nella professione giornalistica. Lo Special One ha rincarato la dose con altri insulti: "Mi è stato detto che sei un bastardo e una persona molto cattiva e io un po' ci credo. Se anche fosse vero, che notizia sarebbe? Dimmi chi è la tua fonte. Finché sarò allenatore del Real avrai il mio rispetto. Dopo si vedrà, sarai una persona in più sulla strada...".

Non è la prima volta che l'ex tecnico dell'Inter si scaglia contro la stampa o un singolo giornalista. Il rapporto tra il lusitano e gli organi di informazione è stato sempre controverso e spesso ai limiti della rissa verbale. In Spagna come in Italia Mourinho ama far discutere con le sue esternazioni nelle conferenze stampa ed è un maestro nel crearsi nemici, a volte reali, altre volte immaginari.

Tre anni fa, nei pressi del pullman che avrebbe ricondotto l'Inter a Milano dopo la trasferta di Bergamo, l’inviato del Corriere dello Sport Andrea Ramazzotti, con il permesso degli uffici stampa di entrambi i club, si avvicinò alla postazione delle interviste riservata a Inter Channel per cercare di strappare qualche dichiarazione e Mourinho, stizzito, lo strattonò e insultò pesantemente: “Non devi stare qui, devi andare in sala stampa“.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: