Balotelli contesta una mega multa e fa causa al Manchester City, addio più vicino?

Si fa sempre più teso il rapporto tra Mario Balotelli e il Manchester City e a questo punto non è difficile ipotizzare un addio a fine stagione. L'ultima notizia in tal senso arriva oggi dall'Inghilterra, il Daily Mail racconta che l'attaccante ha deciso di fare causa al club per contestare una multa che gli è stata affibbiata a causa del suo comportamento. Tutto risale all'ultimo derby perso con lo United, nella ripresa l'ex interista è stato sostituito da Mancini che ha preferito giocare la carta Tevez, Super Mario non l'ha presa bene e non ha fatto niente per nasconderlo. Quell'episodio è stato solo l'ultimo di una lunga serie, come spiegato dal club, che ha portato ad una multa di 340 mila sterline, pari a due settimane di stipendio.

Dopo aver presentato inutilmente un ricorso interno, Balotelli ha deciso di andare oltre e di contestare così la sanzione in un tribunale ordinario, correndo il rischio, in caso di insuccesso della sua azione legale, di dover pagare anche le spese processuali. Il giocatore ritiene di non meritare la sanzione e per questo è deciso a combattere per far valere le sue ragioni, ma si tratta soltanto della punta dell'iceberg, dietro c'è ovviamente la sua insoddisfazione che negli ultimi tempi non è stata nemmeno più di tanto celata. Balotelli rischia di rimanere sempre più isolato nello spogliatoio del City ora che anche Roberto Mancini sembra iniziare ad avere dei dubbi, lui che fino ad ora lo aveva sempre difeso.

In occasione dell'ultima partita, la vittoriosa trasferta in casa del Newcastle, il giocatore non ha fatto parte della lista dei convocati. Il tecnico jesino ha spiegato che si è trattato di una scelta tecnica, che ha preferito concedere un turno di riposto al suo attaccante in quanto aveva bisogno di allenarsi con tranquillità. Una spiegazione che non sembra essere troppo convincente, impossibile non pensare infatti che in qualche modo l'esclusione sia una conseguenza dello screzio verificatosi in occasione della sostituzione nel derby.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail