Milan-Pescara 4-1 | Telecronache di Crudeli e Pellegatti | Video

Il Milan raccoglie il quinto risultato utile consecutivo ed ora mira alla parte alta della classifica. La rimonta dei rossoneri, dopo un inizio di campionato terrificante, sta per completarsi e la squadra di Allegri, nel girone di ritorno, potrà giocarsi le sue carte per agguantare almeno il terzo posto. A due punti dal Milan c'è la Roma di Zeman, sconfitta oggi a Verona. Tra sei giorni saranno proprio i giallorossi gli avversari dei rossoneri allo stadio Olimpico in un incontro che si preannuncia come un piccolo spartiacque per le due formazioni. Nella gara vinta 4-1 dal Milan ancora una volta Stephan El Shaarawy ha timbrato il cartellino dei marcatori. Sono 10 le reti messe a segno dal gioiellino di Savona in questo campionato.

Per il Pescara, sconfitto nettamente al Meazza dalla squadra di Allegri, il match era proibitivo o quasi. La classifica degli abruzzesi non è tragica, sono terzultimi con 14 punti e la forbice del raggruppamento di squadre che li precede è molto corta. La vittoria conquistata in casa contro il Genoa una settimana fa è servita a risollevare umore e classifica, ma la prossima sfida casalinga che metterà di fronte gli uomini di Bergodi al Catania non si può sbagliare. Curiosità: il Milan, per il calciomercato di gennaio, avrebbe virato verso lo slovacco Weiss del Pescara Allegri, a fine partita dai microfoni di Sky SPort, dice di essere fiducioso per l'aggancio al terzo posto e si proietta già alla sfida dello stadio Olimpico:

"Quella di oggi è una vittoria importante, ma dobbiamo mettere a posto delle cose per farci fare il salto di qualità e restare agganciati alle prime. Oggi abbiamo fatto un buon primo tempo, ma abbiamo preso l'ennesimo gol da punizione, abbiamo anche rischiato il 2-2 e il Pescara dava sempre la sensazione di potersi rendere pericoloso. Non era facile, dopo tre vittorie consecutive, mantenere la stessa intensità, ma dovevamo gestire meglio la palla. Sabato sera abbiamo una partita importante contro una delle squadre più forti del campionato (la Roma, ndr). Per vincere bisognerà fare una gara ottima dal punto di vista difensivo. Il caso Robinho? Più che farlo giocare non posso fare, sono cose sue e della società. È fuori dal Brasile da otto anni e vorrebbe tornarci, ma se resterà qui rimarrà con il massimo impegno. Il Milan ha un'ottima base per combattere per i primi tre posti, per il momento non siamo distanti e la corsa è lunga. Miscelando i giovani e i meno giovani, il Milan può tornare a competere su tutti i fronti".


Le Foto di Milan - Pescara 4-1

Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1

CLICCA QUI PER LA TELECRONACA DI CARLO PELLEGATTI

____________________

Le Foto di Milan - Pescara 4-1


Le Foto di Milan - Pescara 4-1

Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1
Le Foto di Milan - Pescara 4-1

  • shares
  • Mail