Giudice Sportivo, l'Inter perde Guarin: squalificato per un turno dopo le proteste contro la Lazio

Diciassette come le giornate di campionato fin qui disputate, tanti sono gli squalificati fermati per un turno dal Giudice Sportivo Gianpaolo Tosel: un numero altissimo, quasi un record, anche se tra i sanzionati nessuno va oltre il turno di squalifica. Tre i giocatori espulsi nell'ultimo turno (Hertaux, Manfredini e Paci), e che quindi possono dare appuntamento ai tifosi delle loro squadre all'anno nuovo, dodici coloro che in diffida hanno beccato il quarto cartellino giallo (più uno, Roncaglia, all'ottava ammonizione); infine c'è il centrocampista dell'Inter Fredd Guarin, reo di aver esagerato con le proteste al fischio finale di Lazio - Inter.

Per il colombiano nerazzurro un turno di stop, e una multa di cinquemila euro, "per avere, al termine della gara, sul terreno di giuoco, assunto un atteggiamento aggressivo ed intimidatorio nei confronti di un assistente, venendo quindi trattenuto e allontanato da un dirigente della propria Società; infrazione rilevata da un Arbitro Addizionale". Una pena che alla Pinetina fa storcere il naso (come si dice, oltre il danno la beffa) anche se le aggravanti per l'Inter sono due: anche Cassano aveva ricevuto una sanzione simile dopo le proteste post-Cagliari (con due turni di stop) e l'ira di Guarin per un fallo non sanzionato è apparsa davvero troppo eclatante in rapporto ai fatti.

Stramaccioni dunque dovrà fare a meno di lui per l'ultima sfida dell'anno contro il Genoa di sabato prossimo al Meazza, ma vediamo nel dettaglio tutti i giocatori fermati per una giornata da Tosel e quindi già proiettati nel clima vacanziero del Natale:

Castan (Roma), Heurtaux e Allan (Udinese), Guarin (Inter), Manfredini (Atalanta), Paci, Vergassola e Neto (Siena), Candreva (Lazio), Conti (Cagliari), Inler (Napoli), Moretti e Seymour (Genoa), Munoz (Palermo), Paletta (Parma), Roncaglia (Fiorentina), Tissone (Sampdoria).

  • shares
  • Mail