Calciomercato Milan - Robinho verso il Brasile, Pato forse...

"Più di farlo giocare non so cos'altro posso inventarmi. Manca da molti anni dal suo paese natale, è una richiesta legittima. Vedremo a gennaio cosa succederà...". Le parole di Massimiliano Allegri, al termine di Milan - Pescara, lasciano poco spazio all'immaginazione: per Robinho il ritorno in patria si avvicina anche perché il club rossonero non ha intenzione di tenere in rosa giocatori scontenti. Le opzioni che si profilano sarebbero due, come afferma Gianluca Di Marzio, esperto di calciomercato. Il 24 ci sarà un incontro tra i dirigenti rossoneri e il Flamengo.

Dall'altra parte c'è invece Raiola che cerca di convincere il Santos a raggiungere quota 10 milioni (la cifra che chiedono in via Turati per accontentare l'attaccante che soffre di saudade). Questione Pato. Per "Il Papero" il futuro sembra molto più incerto dei suo connazionale. Da più parti lo scetticismo regna sovrano su una possibile trattativa tra il Milan e qualche club brasiliano perché per il club l'attaccante rossonero, ormai separato in casa in tutti i sensi dopo la fine della storia con Barbara Berlusconi, ha una valutazione piuttosto alta.

Si è parlato di un'offerta di 15 milioni da parte del Corinthians, forte del titolo di Campione del Mondo conquistato ai danni del Chelsea, di nuovi accordi commerciali, banche, Nike e merchandising. Ma non sono arrivate conferme, anche se la stampa brasiliana dà per riaperta la trattativa. Pato, ad ogni modo, ha voglia di tornare in patria per giocarsi al meglio le chances di convocazione per il mondiale brasiliano del 2014. Ma non sarà per niente facile accontentarlo già a gennaio.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail