Cagliari - Juventus a Parma, l'agibilità dell'Is Arenas arriva troppo tardi

La decisione è ufficiale, Cagliari - Juventus prevista per venerdì 21 dicembre alle 20.45 si giocherà allo Stadio Tardini di Parma. L'ufficialità è arrivata dalla Lega di Serie A dopo l'accordo fra le due società che avevano dovuto prendere atto della mancata deroga sull'agibilità del sindaco di Quartu Sant'Elena.

La notizia è stata diffusa nel pomeriggio, poi è arrivata la notizia beffa che aggiunge pasticcio al pasticcio: il sindaco Mauro Contini ha ceduto alle pressione e ha firmato l'atto che avrebbe consentito di disputare la partita in Sardegna e nello stadio Is Arenas. Troppo tardi per tornare indietro, quanto basta per rendere definitivamente paradossale l'intera vicenda.

Il sindaco Contini, come se nulla fosse, sembra ignorare che il ritardo con cui è stata approvata la deroga al momento determina lo spostamento della gara:

Ho firmato l'autorizzazione allo svolgimento dell'incontro Cagliari-Juventus di venerdì, ferme restando tutte le prescrizioni e gli adempimenti richiesti. Non era pensabile lasciare una questione cosi' delicata ancora in sospeso. Rilevo tuttavia con grande sorpresa lo straordinario quanto ingiustificato clamore mediatico che si è generato intorno alle mie 48 ore di 'silenzio stampa', durante le quali l'amministrazione ha semplicemente lavorato per valutare approfonditamente la complessa questione. Ricordo al riguardo che la richiesta al Comune di disponibilità per l'impianto di Is Arenas è pervenuta al Comune solo lunedì scorso. Nel frattempo, e prima ancora che venisse formata una qualsiasi volontà, vi è chi ha ritenuto di speculare sulla situazione attribuendomi decisioni e scelte definitive mai assunte dal sottoscritto.

La decisione della Lega, inevitabile, ha aperto molte incertezze per quanti avevano già comprato i biglietti (verranno rimborsati, si immagina) e per quanti (soprattutto tifosi bianconeri) ora avranno la possibilità di vedere la partita senza dover andare sull'isola ma che attendono notizie sulle vendite che non sono ancora arrivate. Al momento non è chiaro come verrà organizzato il "trasloco", quali saranno i prezzi, quali le modalità di vendita, come si trasferiranno (per quanti lo vorranno) i biglietti comprati per l'Is Arenas ora che la gara si giocherà al Tardini di Parma.

Notizie sono attese per la mattinata di domani, si preannuncia per ovvie ragioni un Tardini "tutto bianconero", ma per assicurarsi i biglietti ci saranno poche ore. Il sito di riferimento sarà quello di Listicket con la sua rete di ricevitorie. In tutto questo c'è ovviamente l'incognita meteo: a Parma nella serata di venerdì è prevista una temperatura vicina allo zero e c'è il pericolo nebbia. Se si volesse completare il quadro ci si potrebbe aspettare un rinvio per nebbia, nel nostro calcio ormai tutto è possibile.


Cagliari - Juventus si giocherà a Parma


Cagliari-Juventus si giocherà allo stadio Tardini di Parma. L'annuncio ufficiale da parte della società rossoblu è arrivato pochissimi minuti fa, dopo giorni di attese, polemiche e dubbi. L'Is Arenas infatti non è stato considerato agibile dal sindaco di Quartu Sant'Elena, Mauro Contini. A pesare sono stati due fattori in particolare: la cabina elettrica i cui lavori non sono stati ancora ultimati (fino ad oggi l'elettricità era stata assicurata grazie ai generatori predisposti dal club) e la sistemazione della via Olimpia, non conclusa a causa del rallentamento dovuto all'apertura dell'inchiesta della Procura di Cagliari che ha portato all'arresto di due dirigenti comunali e dell'amministratore delegato della ditta che ha effettuato i lavori stessi.
La decisione finale è ricaduta su Parma, che ha vinto il ballottaggio con il San Nicola di Bari. Il capoluogo pugliese pareva in realtà favorito inizialmente dato che la gara è prevista in notturna (venerdì prossimo, 21 dicembre). Tuttavia, alla fine, come detto, ha prevalso il Tardini.
L'indesiderata e imprevista trasferta in Emilia beffa ancora una volta i tifosi del Cagliari (in 15mila avevano già acquistato il biglietto) che per la seconda volta consecutiva non potranno assistere in Sardegna alla sfida tanto attesa con i campioni d'Italia.
Infatti nella scorsa stagione la partita si disputò a Trieste (fu il match che segnò la vittoria matematica per la squadra di Antonio Conte dello scudetto) a causa della lite (legata sempre al problema-tormentone stadio) tra il Presidente della società Massimo Cellino e il comune di Cagliari.
Il caso Is Arenas anche quest'anno è salito alla ribalta, almeno in due occasioni: per la sconfitta a tavolino del Cagliari contro la Roma (ma al momento la vicenda non è del tutto chiusa) e per la decisione da parte del solito Cellino di far accedere nel settore inagibile alcune persone durante la gara contro il Catania.
Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail