Osvaldo e la gomitata in Coppa Italia, tre giornate di squalifica

Pablo Daniel Osvaldo è stato squalificato per tre turni dopo l'espulsione rimediata nella sfida di Coppa Italia contro l'Atalanta. L'attaccante italo argentino continua sullo stesso leitmotiv di tutto questo inizio di stagione: reti (già 12 in 17 presenze compresa la nazionale) ed espulsioni (con squalifiche). Di solito una punta che trova il gol con continuità non dovrebbe avere problemi di carattere disciplinare, ma Osvaldo non è certamente uno stinco di santo e nella sua carriera non sono mai mancate né le reti né le espulsioni.

In 168 presenze ha raccolto 9 rossi (6 diretti e 3 per doppia ammonizione), una media da difensore non da attaccante. Quest'anno siamo già a quota 3, in campionato contro l'Inter, con la Nazionale contro la Danimarca ed anche in Coppa Italia. Se nelle due precedenti occasioni si trattava di peccati "veniali" stavolta la gomitata a Carlos Matheu dell'Atalanta non ha nulla di involontario, talmente pesante da meritare secondo il giudice sportivo ben 3 partite di squalifica.

Osvaldo salterà dunque il quarto di finale su gara secca contro la Fiorentina e anche la doppia sfida eventuale con la vincente di Inter - Bologna in semifinale. Un duro colpo per i giallorossi che, per ovvie ragioni, puntano forte alla Coppa Italia. Per la squadra di Zeman sarebbe una grande soddisfazione, non solo il primo trofeo alzato dal boemo, ma anche la decima Coppa Italia da conquistare nella finale giocata "in casa" all'Olimpico che varrebbe anche una "stella d'argento" da aggiungere perennemente sulle maglie e che ancora nessuno è riuscito a cucirsi sulle maglie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail