Diretta Serie A, i risultati finali e la classifica aggiornata - 18° giornata: Roma - Milan finisce 4-2.

Ecco la nuova classifica della Serie A. Ad una sola giornata dal termine del girone d'andata la Roma sale a -3 dal terzo posto e a -4 dal secondo posto della Lazio. Brusca frenata del Milan.

Risultati Finali Serie A - 18° Giornata

Sabato 22 Dicembre 2012

Roma - Milan 4-2 - (11' Burdisso (R), 23' Osvaldo (R), 30' Lamela (R), 61' Lamela (R), 78' Marquinhos espulso (R), 87' Pazzini Rig. (M), 88' Bojan (M)) - Risultato Finale - La Cronaca della Partita

Siena - Napoli 0-2 - (86' Maggio (N), 89' Cavani Rig. (N)) - Risultato Finale - La Cronaca della Partita - Video Gol - Foto

Palermo - Fiorentina 0-3 - (50' Jovetic (F), 84' Jovetic Rig. (F), 88' Gonzalo Rodriguez (F)) - Risultato Finale

Sampdoria - Lazio 0-1 - (35' Hernanes (L)) - Risultato Finale - Video Gol - Foto

Atalanta - Udinese 1-1 - (34' Muriel (U), 40' Denis Rig. (A)) - Risultato Finale

Bologna - Parma 1-2 - (54' Sorenson (B), 56' Valdes (P), 67' N. Sansone (P)) - Risultato Finale

Torino - Chievo 2-0 - (12' Sardo Aut. (T), 26' Gazzi (T)) - Risultato Finale

Inter - Genoa 1-1 - (77' Immobile (G), 85' Cambiasso (I)) - Risultato Finale - La Cronaca della Partita - Video Gol - Foto

Venerdì 21 Dicembre 2012

Cagliari - Juventus 1-3 - (16' Pinilla Rig. (C), 65' Astori Espulso (C), 73' Vidal sbaglia un rigore (J), 75' Matri (J), 90'+3 Matri (J), 90'+5 Vucinic (J)) - Risultato Finale - La Cronaca della Partita - Video Gol - Foto

Pescara - Catania 2-1 - (23' Celik (P), 36' Barrientos (C), 90'+4 Togni (P)) - Risultato Finale - Video Gol

Classifica Serie A aggiornata alla 18° Giornata

Juventus 44
Lazio 36
Inter 35
Fiorentina 35
Napoli 34
Roma 32
Milan 27
Parma 26
Catania 25
Udinese 24
Atalanta 22
Chievo 21
Torino 19
Bologna 18
Sampdoria 17
Pescara 17
Cagliari 16
Palermo 15
Genoa 14
Siena 11


Calendario Serie A 2012-2013: le 38 giornate di campionato

Calendario Serie A 2012-2013: le 38 giornate di campionato
Calendario Serie A 2012-2013: le 38 giornate di campionato
Calendario Serie A 2012-13 - Prima giornata
Calendario Serie A 2012-13 - Seconda giornata

Tutte le gare delle 15.00

Dopo il pareggio dell'Inter con il Genoa non ci sono sorprese nelle partite delle 15 per le squadre d'alta classifica. La Lazio batte la Sampdoria di misura grazie ad Hernanes ed è seconda in classifica a 8 punti dalla Juve, la Fiorentina vince in trasferta a Palermo con doppietta di Jovetic e rete di Gonzalo Rodriguez su rigore ed aggancia i nerazzurri mentre il Napoli deve attendere i minuti finali per avere ragione del Siena grazie a Maggio e ad un rigore di Cavani. Nel derby emiliano vince il Parma in rimonta: segna Sorensen, ma Valdes e Nicola Sansone fissa il risultato sull'1-2 al Dall'Ara. Pareggio per 1-1 fra Atalanta e Udinese, segna prima Muriel, poi pareggia dal dischetto Denis. Torna alla vittoria il Torino in casa contro il Chievo che interrompe la sua striscia positiva.

Inter - Genoa 1-1

Inter - Genoa, la gara delle 12.30, finisce 1-1 e la Juventus guadagna altri due punti sui nerazzurri. I ragazzi di Stramaccioni continuano a deludere e a perdere punti con le piccole. Ora la Lazio (in trasferta con la Samp) ha l'occasione di superarli e la Fiorentina (in trasferta a Palermo) di agganciarli, occasione d'oro in ottica Champions League mentre la capolista fugge via. In gol Ciro Immobile con un'azione personale notevole alla mezzora della ripresa, fin lì partita bruttina. Stramaccioni manda in campo anche Livaja, assedio per 10 minuti e pareggio firmato da Cambiasso. Ci sarebbe anche il gol del 2-1, ma proprio il giovane attaccante croato manda sul palo da mezzo metro il cross di Milito.

Il sabato di Serie A

Dopo le vittorie di Juventus e Pescara ci attende un lungo sabato di Serie A. Si parte alle 12.30 con l'anticipo fra Inter e Genoa, i nerazzurri devono assolutamente centrare la vittoria per non veder aumentare il loro distacco dalla capolista (al momento a +10), ma prima ancora per consolidare la seconda posizione sperando in un ulteriore passo falso del Napoli e della Lazio. I partenopei saranno impegnati alle 15 a Siena mentre per i biancocelesti la trasferta sarà a Marassi contro la Samp. Anche la Fiorentina di Montella vuole rifarsi sotto, per riuscirci serve una vittoria al Renzo Barbera con il Palermo, lì hanno vinto soltanto Juve e Napoli fino ad ora. Completano il quadro Atalanta - Udinese, il derby fra Bologna e Parma e Torino - Chievo in attesa del gran finale con il posticipo delle 20.45 fra Roma e Milan.

Cagliari - Juventus 1-3

La Juventus vince 1-3 al Tardini in rimonta sul Cagliari. Al di là delle polemiche, che hanno animato anche il post partita con lo scontro Cellino-Marotta, gara che riserva grandi emozioni nel finale. Arbitraggio discutibile di Damato che sbaglia tutto il possibile, alla fine decide l'ex Alessandro Matri subentrato dalla panchina con una doppietta che rimonta il rigore realizzato da Pinilla nel primo tempo. La Juve, fra l'altro, fallisce anche un rigore con Vidal, ma a tempo scaduto trova anche il 3-1 grazie a Vucinic, anch'egli chiamato in campo da Conte per sopperire alle difficoltà nel riacciuffare il risultato.

Pescara - Catania 2-1

Pescara - Catania è terminata sul risultato di 2-1 in favore degli abruzzesi, decisivo il gol di Togni al 94' minuto. Tre punti arrivati all'ultimo respiro per i pescaresi contro un avversario per nulla semplice da affrontare come i siciliani, anche se in qualche modo questo punteggio conferma il trend negativo della squadra di Maran in trasferta. Nel primo tempo avevano segnato Celik per il Pescara e Barrientos per il Catania.

Ultimo turno di Serie A prima delle vacanze natalizie. Il massimo campionato è giunto alla 18° giornata, mancano dunque due partite al termine del girone d'andata, anche se la squadra Campione d'Inverno c'è già ed è la Juventus di Antonio Conte. I bianconeri prima delle gare hanno 7 punti di vantaggio sull'Inter e 8 sulla Lazio con il Napoli a -10 dopo la penalizzazione per lo scandalo del Calcioscommesse. La Juve vuole confermare questi distacchi per evitare di chiudere il 2012 con un risultato negativo che darebbe nuova fiducia alle inseguitrici "sgonfiatesi" nelle ultime due settimane.

Per farlo dovrà battere il Cagliari sul neutro di Parma, la vicenda dello spostamento causato dai soliti problemi dell'Is Arenas ha provocato non poche turbolenze nelle ultime ore. Alla fine è stato il presidente Cellino, con scarso senso del ridicolo, a dare la colpa alla Juventus perché non ha accettato a 24 ore dall'incontro (e con l'agibilità in deroga arrivata a 48 ore) di spostare allenamenti e squadra da Parma a Cagliari. Ad ogni modo, salvo nebbia, la partita sarà in programma al Tardini.

Alle 18.00 saranno in campo per l'altro anticipo Pescara e Catania all'Adriatico, ma il meglio arriverà soltanto nella giornata di domani aperta da Inter - Genoa alle 12.30 e chiusa dal posticipo di lusso dell'Olimpico fra Roma e Milan. Alle 15.00, come fosse una domenica qualsiasi, tutte le altre partite fra cui spiccano il derby emiliano Bologna - Parma, l'impegno del Napoli in trasferta a Siena e quello della Lazio a Marassi con la Sampdoria.

  • shares
  • Mail