Mondiale under 20, Italia-Ungheria 2-3 dts: partita rocambolesca, fuori gli azzurrini ridotti in 8


Niente da fare, l'Italia Under 20 di Francesco Rocca soccombe ai pari età dell'Ungheria e abbandona così ai quarti di finale il Mondiale di categoria che si sta svolgendo in Egitto: partita ricca di emozioni quella di Suez, nervosa e fisica, 120 minuti intensi che alla fine hanno decretato vincitori i magiari. Peccato, perché gli azzurrini hanno mostrato cuore e grinta, forse troppa dacché alla fine hanno chiuso in 8 uomini e senza il loro ct, anch'egli espulso; un rosso anche per gli avversari, con annesso allenatore allontanato anzitempo. Insomma, è successo di tutto e gli spettatori non si sono certo annoiati, sarebbe stato meglio però raggiungere almeno i calci di rigore, visto anche l'orgoglio dei giovani azzurri, capace di recuperare due volte lo svantaggio e capitolati solo al 117° senza difesa in campo (Le foto di Italia-Ungheria 2-3).

Partita complicata quella dei nostri giocatori, alle prese con una selezione, quella ungherese, veloce e in palla; difficile arginare Nemeth e Koman, il primo in prestito dal Liverpool all'Aek Atene, il secondo al Bari dopo le esperienze alla Samp e ad Avellino. Proprio Nemeth si procura dopo appena 40 secondi di gioco un calcio di rigore, atterrato da Gentili: tiro dal dischetto di Koman, Fiorillo spiazzato per l'1-0 magiaro. L'Italia è frastornata, cerca la reazione, ma ancora Nemeth mette i brividi alla retroguardia azzurra e solo Bini, con un colpo di testa dei suoi, cerca di far paura agli avversari. Fisicamente stanno meglio gli ungheresi, nonostante un giorno in meno di riposo e i 120 minuti giocati agli ottavi, nel secondo tempo Rocca spera cali la condizione fisica degli avversari.

Nel secondo tempo tanta convinzione, pochi spunti davvero interessante; l'Ungheria così gioca di contropiede e sfiora il raddoppio con Koman prima e Gosztonyi dopo. Gentili lascia la squadra in dieci per doppio giallo, i nuovi entrati Eusepi e Bonaventura si dannano per far cambiare marcia all'Italia; e proprio il centrocampista atalantino trova l'assist giusto, tiro al volo di Mazzotta e gol dell'1-1. Il nervosismo cresce, Bini commette l'ingenuità di beccarsi un rosso diretto per un brutto fallo, si beccano anche Szekeres e Mustacchio, con annessi allenatori e vengono espulsi in blocco tutti e 4. Italia in 9, Ungheria in 10, tempo supplementari nella cui coda avvengono le emozioni principali (a parte un quasi autogol ungherese con annessa traversa): al 112° Nemeth riporta avanti i suoi, passa un minuto e Bonaventura si inventa un gol bellissimo, due minuti dopo viene espulso anche il milanista Albertazzi e, esausti e con la retroguardia decimata, gli azzurrini capitolano al 117° ancora per opera di Nemeth, servito da Koman.




Le Foto di Italia - Ungheria 2-3














  • shares
  • +1
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: