Serie A, ritorna il campionato: grandi sfide per l'ottava giornata, viola contro la Juve, Inter col Genoa, posticipo tra Milan e Roma


Dopo la sosta forzata di quindici giorni per via degli impegni delle Nazionali, torna la nostra amata Serie A e lo fa col botto: grandi partite previste tra sabato e domenica, sfide incrociate tra ex che si ritrovano e altri che invece mancheranno, voglia di rivalsa di alcune formazioni e partite già decisive per altre. Un succulento menu che si aprirà con un antipasto d'eccezione: alle 18 all'Olimpico di Torino si sfideranno Juve e Fiorentina. Felipe Melo era in forse ma alla fine appare recuperato, rispondono presente anche gli ex juventini Zanetti e Marchionni che ci terranno a fare uno scherzetto alla Vecchia Signora e superarla in classifica.

In serata altro grande piatto: al Marassi ecco Genoa-Inter, un match che alla vigilia del campionato si preannunciava caldissimo per la presenze di vecchi volti noti dalle parti di Genova. Ma Milito e Thiago Motta non ci saranno, con loro probabilmente pure Eto'o, per Mourinho una trasferta delicatissima senza uomini chiave e con un attacco per forza di cose affidato a Suazo e Balotelli (ma Arnautovic?); di contro ci sarà Crespo che vorrà fare bene contro chi non ha pienamente creduto in lui. Per Gasperini grana Kharja: infortunio per il marocchino e stop previsto di sei mesi.

Domenica pomeriggio ben sette sfide. A Parma arriva il Siena, partita che emozionerà sicuramente Galloppa, l'anno scorso e per tre anni bianconero che ben sta facendo quest'anno in Emilia; a Napoli (dove da 10 giorni lavora mister Mazzarri) invece ecco il Bologna dell'ex Zalayeta: Lavezzi dall'Argentina dice di aver smarrito il passaporto e quasi certamente non ce la farà a rientrare in Italia per la partita, per la rabbia del già poco paziente De Laurentiis. Di Natale cerca il decimo gol in campionato contro l'Atalanta di Conte (che ancora non ha perso), la Samp capolista di Del Neri sarà attesa alla prova del nove nel difficile campo di Roma, contro la Lazio.

Succulenti anche Chievo-Bari, due delle realtà più brillanti di questo avvio di Serie A, e Catania-Cagliari, con Atzori tecnico degli etnei che dovrà stare ben attento alla brillantezza in trasferta dei ragazzi di Allegri. Domenica, infine, si giocherà a Livorno la partita tra labronici e il Palermo di Zenga, reduce dalla bella vittoria contro la Juve. Dessert di prestigio in serata: a Milano arriva la Roma di Ranieri, ancora imbattuta in campionato col nuovo allenatore e negli ultimi anni sempre molto brillante nell'impianto meneghino. Per i rossoneri si rivede Thiago Silva, non ci sarà capitan Totti tra le fila ospiti. Come dice il caro Maurizio Mosca: buon campionato a tutti!

  • shares
  • +1
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: