I match clou dell'ottava giornata: Juventus-Fiorentina e Genoa-Inter


Due partite in cui si scontrano quattro delle prime cinque squadre del campionato. E' l'allettante menu del sabato di campionato che torna prepotentemente alla ribalta dopo la pausa per gli incontri delle nazionali. Due test importantissimi per Inter e Juventus in una fase ancora indefinita della stagione. Non meno rilevanti per le formazioni sfidanti: un'occasione per tastare le reali velleità di classifica di Fiorentina e Genoa.
(Precedenti e Probabili Formazioni

Ferrara consiglia ai suoi di dimenticare la prova di Palermo:

"Non dobbiamo tenere in considerazione quella partita, non eravamo la vera Juventus. Ormai la sconfitta è archiviata, ora dovremo tornare quelli di inizio stagione e per riuscirci servono umiltà e cattiveria. Quella contro la Fiorentina sarà una sfida stimolante, ideale per dimenticare Palermo. Loro hanno un'ottima difesa e sono molto organizzati sul campo, perciò rischiano sempre poco. Prandelli ha plasmato un'ottima squadra, forte sugli esterni e molto abile nel possesso palla. Poi c'è Gilardino, che ha segnato tre gol contro Cipro e avrà il morale alle stelle. Mi auguro che contro di noi si riposi, ma ho chiesto ai miei difensori la massima attenzione. Mi auguro di rivedere in campo la stessa Juve che ha battuto la Roma".

Prandelli (che a Torino festeggerà le 200 partite sulla panchina toscana) avverte la sua squadra:

"Ci aspetta una partita difficile, contro un'avversaria temibile. La nostra sfida sarà quella di creare problemi a una squadra importante contro la Juve e dimostrarci alla sua altezza. Sappiamo che ci aspetta una gara dura a Torino, perché i Bianconeri vengono da una sconfitta e vorranno riscattarsi, ma anche se non partiamo alla pari, scenderemo in campo per vincere".

Juventus e Fiorentina si sono affrontate in 70 occasioni in terra piemontese. Per 45 volte i bianconeri hanno avuto la meglio, diciotto sono stati i pareggi e 7 le vittorie dei toscani (l'ultima è datata 2 marzo 2008, 3-2). L'ultimo confronto terminò con la vittoria di misura della Juventus (rete di Marchisio).

Probabili formazioni
Juventus-Fiorentina sabato ore 18.00:

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Zebina, Legrottaglie, Chiellini, Grosso; Camoranesi, Felipe Melo, De Ceglie; Diego; Iaquinta, Amauri. A disposizione: Manninger, Cannavaro, Grygera, Poulsen, Sissoko, Giovinco, Trezeguet. All.: Ferrara
Indisponibili: Tiago, Del Piero, Salihamidzic, Marchisio

Fiorentina (4-2-3-1): Frey; Comotto, Gamberini, Dainelli, Pasqual; Montolivo, Zanetti; Marchionni, Mutu, Vargas; Gilardino. A disposizione: Avramov, Kroldrup, De Silvestri, Gobbi, Donadel, Castillo, Jovetic. All.:Prandelli
Indisponibili: Savio

A Genova è di scena il match tra i terribili ragazzi di Gasperini e i campioni d'Italia allenati da Mourinho. Gasperini rifiuta l'etichetta di anti Mourinho:

"Il Genoa cercherà di fare un'ottima prestazione nonostante si trovi in una situazione di svantaggio per la mancanza di giocatori fondamentali che sarebbe stato bello e decisivo veder giocare. Cercheremo di ottenere il massimo risultato, giocando in casa con una grande attenzione difensiva contro una squadra come l'Inter, più quotata e che possiede più giocatori di attacco. Non è da intendersi unicamente come una sfida con Mourinho. L'importante è reggere la forza d'urto iniziale dell'Inter e avere più alternative a seconda dei comportamenti degli avversari".

Mourinho parla di "dialogo" interista-genoano:

"Le partite contro il Genoa sono sempre un dialogo, mai un monologo. Saremo squadra. E dovremo esserlo perché lo sarà anche il Genoa. Però, non so ancora chi potrà essere in campo e chi no. Il Genoa è una buona squadra, difficile da affrontare. Ma se qualcuno facesse la stessa domanda all'allenatore genoano o a un suo giocatore, gli direbbero che anche l'Inter ha le stesse caratteristiche. Eto'o? Deve allenarsi e dimostrare che è nelle condizioni per giocare, non mi sembrerebbe opportuno portarlo in trasferta per farlo solo viaggiare"

59 i precedenti ufficiali (contando anche quelli di coppa Italia) tra Genoa e Inter in terra ligure. 22 le vittorie rossoblu, 21 i pareggi e 16 le affermazioni nerazzurre. Il confronto della scorsa stagione terminò 2-0 per l'Inter (reti di Ibrahimovic e Balotelli)

Probabili formazioni
Genoa-Inter sabato ore 20.45:

Genoa (3-4-3): Amelia; Tomovic, Moretti, Bocchetti; Rossi, Zapater, Milanetto, Modesto; Sculli, Crespo, Palacio. A disposizione: Scarpi, Fatic, Esposito, Grea, El Shaarawy, Floccari, Palladino. All.: Gasperini
Indisponibili: Jankovic, Juric, Kharja, Criscito, Biava, Papastathopulos
Squalificati: Mesto (1)

Inter (4-3-2-1): Julio Cesar; Maicon, Lucio, Samuel, Chivu; Zanetti, Cambiasso, Muntari; Sneijder, Stankovic; Balotelli. A disposizione: Toldo, Cordoba, Santon, Vieira, Mancini, Suazo, Quaresma. All.: Mourinho.
Indisponibili: Materazzi, Thiago Motta, Milito, Eto'o

  • shares
  • +1
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: