Recupero record per Pazzini: potrebbe già scendere in campo sabato contro il Bologna


Dopo la rabbia per gli errori dell'arbitro Orsato contro la Lazio e l'apprensione per le condizioni del bomber Giampaolo Pazzini, finalmente arriva una buona notizia per i blucerchiati e riguarda proprio le condizioni dell'attaccante. Probabilmente ci troveremo di fronte ad un recupero lampo, vista anche la natura dell'infortunio, l'attaccante potrebbe addirittura scendere in campo sabato pomeriggio contro il Bologna.

A riferire questa eventualità lo stesso Pazzini: "Sto molto meglio, non ho grosse difficoltà di respirazione. Nei prossimi giorni provo a vedere come reagisco sotto sforzo, farò tutto il possibile per scendere in campo sabato pomeriggio contro il Bologna". Il giocatore si sottoporrà oggi ad una nuova visita e se lo staff sanitario doriano darà l'ok già domani proverà a tornare in campo pur con l'ausilio di una mascherina.

Amedeo Baldari, responsabile del settore medico della Sampdoria, ha raccontato che dal campo si era subito intuita la gravità dello scontro. In effetti Pazzini ha riportato una frattura scomposta al setto nasale, nonostante il forte dolore non ha mai perso conoscenza e addirittura gli è stata praticata a caldo una prima riduzione della frattura già negli spogliatoi. Dopo gli esami al Policlinico Gemelli che hanno scongiurato altre lesioni, il giocatore è tornato a Genova con la squadra. In Liguria, sempre senza anestesia, ha subito un'altra riduzione, quella definitiva.

Per il momento quindi Pazzini, con l'ausilio di una maschera protettiva, potrebbe giocare, sempre se non riscontrerà problemi respiratori sotto sforzo. Se tutto andrà bene la Sampdoria potrà pianificare i tempi di un intervento in un momento di pausa del campionato o anche a fine stagione, è una prassi molto comune in questi casi, l'importante è che il paziente non abbia problemi nella vita di tutti i giorni.

Intanto l'attaccante commenta lo scontro con Muslera: "Mi capita di ripensare all’infortunio dell’Olimpico e considerando come sta andando, direi che mi è andata bene. Sono stati davvero bravi anche tutti quelli che mi hanno assistito nella serata di domenica". Ci sono infine da registrare le scuse del portiere biancoceleste che nella serata di domenica ha telefonato Pazzini spiegando di essere convinto di aver colpito il pallone prima dell'avversario e ribadendo, quindi, l'involontarietà del suo intervento.

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: