A Zeman non basta la vittoria: "Nel calcio soffia ancora il vento del nord"

Nemmeno la vittoria riesce a placare la vena polemica di Zdenek Zeman, i suoi obbiettivi sono sempre gli stessi, le grandi squadre del nord che a suo parere sono avvantaggiate rispetto alle altre. Il solito ritornello ascoltato già in passato, il ricordo va per esempio alle accuse a Moggi che, tra le tante malefatte, avrebbe anche ostacolato più volte la carriera e l'ascesa del boemo nell'Olimpo del calcio. Così dopo la bella vittoria contro il Milan, rovinata solo in parte dal tentativo di rimonta rossonero nel finale, il tecnico oltre a fare i complimenti alla sua squadra ritira in ballo le sue vecchie convinzioni, parla apertamente di "vento del nord" quando prova ad analizzare la situazione della sua Roma e gli eventuali punti mancanti fino ad ora. Queste le sue parole ai microfoni di Sky dopo il fischio finale:

Sul rigore c'è fuorigioco di Pazzini. Soffia ancora il vento del Nord? Sì. Il calcio si è sempre giocato fra Milano e Torino e credo che quelle squadre abbiamo più voce in lega e federazione e si vede nel corso del campionato che certe squadre hanno avuto qualche vantaggio. È normale, ma se anche noi cominciamo a vincere tutte le partite assumeremo maggior peso. Purtroppo ancora non le vinciamo tutte. Ma dagli arbitri ci vuole più attenzione. Quello che chiedo è solo una maggiore uniformità. Ogni tanto si vede qualche gol non regolare e qualcuno ha avuto dei vantaggi: guardate il campionato.

Polemiche a parte Zeman è apparso soddisfatto della partita giocata dai suoi, serviva il riscatto dopo la sconfitta di Verona ed è arrivato in un match contro un avversario importante come il Milan. Al di là della soddisfazione evidente c'è però il tentativo di smorzare un po' l'entusiasmo dell'ambiente per evitare di ricadere nei soliti errori, nel credersi arrivati quando invece la strada da percorrere è ancora lunga:

"Nel primo tempo eravamo attivi e propositivi anche se il Milan ci ha messo alla fine in difficoltà perché ha tanto giocatori di qualità. Sono contento della prestazione, sopratutto nel primo tempo, mentre nella ripresa abbiamo provato a gestire e noi non siamo capaci a farlo. Non so se questa sia la migliore prestazione della Roma, perché già l'avevate detto dopo la Fiorentina.

Il boemo è particolarmente soddisfatto anche di quei giocatori con i quali i rapporti in questa prima metà di stagione non sono stati idilliaci, Pjanic e De Rossi, alla 400esima presenza in giallorosso, ieri sera si sono comportati benissimo, in particolare quest'ultimo ha dimostrato ancora una volta, se pure ce ne fosse bisogno, che questa Roma non può rinunciare a lui, soprattutto quando sta bene fisicamente e mentalmente. In generale comunque ieri è piaciuta la prova di tutti i giallorossi, pensiamo a Osvaldo o a Lamela che ha bagnato il rientro con una doppietta:

De Rossi ha fatto una grande partita anche se è un po' calato nel finale come tutta la squadra: nel primo tempo ha fatto cose grandissime oltre l'assist per Lamela. Pjanic ha fatto il suo come sempre in fase di costruzione e non solo. Non so se questa sia la formazione migliore, io cerco sempre di mettere in campo quelli che mi danno più garanzie. Visto che siamo 24 vedo di utilizzare quelli che mi danno sicurezze su quello che possono fare, se fossimo solo in 11 sarebbe tutto più semplice nelle scelte. Ho scelto quei tre perché volevo fermare il Milan in mezzo al campo e siamo riusciti a farlo costringendo il Milan ai lanci lunghi che sono più facili da controllare per i nostri difensori.

Comunque ora immaginiamo che anche Zeman potrà mettere da parte le polemiche e godersi qualche giornata di vacanza, la zona Champions è lì a portata di mano, solo 3 punti separano la Roma dalla Fiorentina e dall'Inter attualmente terze. Fra una settimana o poco più si tornerà a lavoro per preparare l'ultima giornata del girone d'andata che vedrà i giallorossi impegnati in un'altra sfida da brividi, domenica 6 gennaio c'è infatti il Napoli al San Paolo, un successo significherebbe sorpasso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail