Juventus, Gianluigi Buffon non chiude il discorso scudetto: "Ci sono tante anti-Juve"

Il responso emesso dall'ultima giornata di campionato di Serie A è fin troppo chiaro: una squadra degna di essere definita la principale rivale della Juventus nella lotta scudetto non c'è.

I punti di vantaggio che i bianconeri hanno accumulato sulla prima inseguitrice sono ben 8, nelle ultime giornate, il secondo posto è stato appannaggio di Inter, Napoli e ora Lazio, i partenopei hanno rimediato 2 sconfitte nelle ultime 3 partite e i 2 punti di penalizzazione non hanno aiutato ovviamente la situazione, l'Inter è discontinua mentre la Lazio, la diretta inseguitrice più in forma al momento, deve recuperare 8 punti e, con questa Juve, non è impresa affatto facile.

Insomma, tutti gli indizi vogliono la Juventus diretta verso il ventinovesimo scudetto (o trentunesimo, dipende dai punti di vista). Gianluigi Buffon, però, in un'intervista concessa a Sky Sport, pur rendendosi conto della bizzarra situazione in classifica dal secondo posto in poi, non vuole considerare chiuso il discorso scudetto.

Queste sono state le sue dichiarazioni riguardanti ormai la famosa Anti-Juve che si fa fatica a trovare:

Ce ne sono tante di anti-Juve. Sono talmente tante che non si sa chi scegliere...

Il portiere della Juventus e capitano della nazionale azzurra ha anche voluto fare un bilancio dal punto di vista personale di questo 2012. Buffon, oltre alle soddisfazioni che si è tolto con la maglia bianconera (scudetto e Supercoppa Italiana), è grato anche per altri successi ottenuti nel campo imprenditoriale. Il portiere spera di poter continuare su questa strada anche per quanto riguarda l'anno nuovo:

È stato un anno molto bello, sotto tanti punti di vista e in tantissime sfide, sia imprenditoriali che sportive, che mi vedono in tante vesti. Spero con dedizione, con le idee e con l'umiltà di conseguire degli ottimi risultati in tutti i campi e sotto tutti i profili.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail