Bobadilla, tutti lo cercano nessuno lo vuole: alla fine deciderà di andare al Basilea?

Raul Bobadilla non convince a pieno: nonostante il nome di questo potente attaccante argentino sia stato accostato nell'ultimo mese a molteplici squadre nostrane, nessuna delle pretendenti affonda il colpo con decisione. Bobadilla, centravanti di Buenos Aires di 25 anni, si è messo in luce in questa prima parte di stagione con la maglia degli svizzeri dello Young Boys: dopo le esperienze con più ombre che luci col Borussia Moenchengladbach e Aris Salonicco (ma con ottime referenze precedenti grazie a due splendide annate al Grasshoppers), con i gialloneri di Berna ha realizzato 7 gol in 10 partite di Europa League (4 dei quali alla sola Udinese) e 14 reti in totale tra tutte le competizioni.

Non sono numeri mostruosi anche se a vedere alcune sue realizzazioni c'è di che leccarsi i baffi: Bobadilla è ormai maturo e con i suoi 180 centimetri risulta un brevilineo (più o meno) estremamente potente; bravo con entrambi i piedi, ottima elevazione, la sua caratteristica principale è la rapidità di esecuzione associata a una buona tecnica. Doti che hanno fatto drizzare le antenne a varie squadre, dopo che lo Young Boys ha rivelato di volerlo cedere dopo non aver trovato l'accordo per il rinnovo del contratto: ci sono tuttavia due scogli, da cui la titubanza dei club al di qua delle Alpi.

Primo, dalla Svizzera chiedono 4 milioni cash per il suo cartellino mentre dalle nostre parti, Napoli in primis, si insiste per un prestito con diritto di riscatto. Secondo, ha lo status da extracomunitario e non tutti hanno lo slot libero. Inter, Juve, Fiorentina, Udinese, Torino, a mezzo stampa si è registrato l'interesse verso Bobadilla da parte di tutte e cinque queste squadre anche se, come detto, il Napoli è la più convinta; così parlava l'uomo mercato dei partnopei Riccardo Bigon due giorni fa:

"E' un calciatore interessante, seguito dal vivo più volte. Ci piace ma a gennaio dobbiamo stare attenti a prendere calciatori che arrivano dall'estero. Servono elementi già pronti, abbiamo quattro attaccanti forti; non abbiamo necessità in quel reparto, trovare qualcuno già pronto non è facile".

L'esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio cerca di far chiarezza:

"Il Napoli ha fatto un'offerta di prestito con diritto di riscatto per Bodabilla, quindi è una cosa ufficiale proprio. Il giocatore vuole venire in Italia ma c'è una forte pressione di un club estero che lo vorrebbe prendere subito a titolo definitivo, scelta gradita allo Young Boys".

Ma interviene José Noguera Rodriguez, agente dell'argentino, che fa il punto della situazione e spiazza tutti:

"Il giocatore piace a molti club in Europa ma non ho avuto contatti diretti con squadre italiane. Il mercato è così: tante voci, molte delle quali disturbano soltanto. Raul ha già chiaro il proprio futuro. Ho parlato di recente con lui, e posso assicurarvi che qualora venisse venduto, sia che ciò avvenga a gennaio o a giugno, la sua preferenza andrebbe al Basilea".

E qui il cerchio si chiude: Bobadilla è stato portato in Europa dal Concordia Basilea, "fratello minore" dell'FC Basilea, e conosce già dunque bene la città; non solo, in Svizzera ha sempre fatto bene e passare al St.Jakob Park sarebbe un investimento sicuro. Infine, c'è da crederci, è proprio il Basilea il club estero disposto a sganciare i 4 milioni necessari per assicurarsi l'intero cartellino del giocatore. Così che non si parli più di lui da qui al 31 gennaio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail