Enoch Barwuah processato per direttissima: per lui obbligo di dimora

Enoch Barwuah, il fratello minore di Mario Balotelli, è stato processato per direttissima e arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale in provincia di Brescia. Il 20enne calciatore del Bogliasco, formazione ligure che milita in Serie D, (ed ex Stoke City, Salford City e Gubbio), secondo la versione delle forze dell'ordine sarebbe stato trovato scalzo e a petto nudo durante una rissa e avrebbe quindi aggredito i Carabinieri venuti per sedare il parapiglia. A quel punto è stato bloccato grazie all’intervento di altri agenti, prima dell'arresto. Uno dei Carabinieri ha riportato lesioni e avuto quindici giorni di prognosi.

Il giovane, questa mattina, è stato ascoltato dai giudici e ha chiesto scusa per il suo comportamento, confermando ancora una volta che non aveva intenzione di avere scontri con i Carabinieri. Il legale del ragazzo ha riferito che il provvedimento cautelare prevede al momento la libertà con obbligo di dimora notturna. Enoch ha spiegato tramite un suo amico che si trovava con amici al bar quando una persona sconosciuta si è avventata verso di lui, gli ha rubato le scarpe e gli rifilato un calcio in testa.

Ad una prima letta sembra una versione tutta da verificare, ma come già è stato accennato Enoch è stato effettivamente ritrovato scalzo e a torso nudo dagli agenti. Secondo il racconto degli amici Barwuah non beve alcolici e non aveva precedenti penali al momento dell'arresto. Con lui c'era anche la sorella Baigail, che ha assistito alla rissa aiutando in seguito il fratello a evitare le telecamere e il contatto con i giornalisti. Il legale di Enoch Barwuah non ha né smentito e né confermato la presenza di Mario Balotelli in queste ore, accanto al fratello.

  • shares
  • Mail