Galatasaray-Trabzonspor: bottiglietta e petardo per Yılmaz dai suoi ex tifosi | Video

Burak Yilmaz è stato un oggetto del desiderio dello calciomercato estivo. E' una prima punta abbastanza possente, alta 188cm, ma allo stesso tempo agile e con uno spiccato fiuto del gol. E’ una prima punta, ma in passato ha giocato anche sulla fascia. Destro naturale, ma per calciare sfrutta senza problemi anche l'altro piede. La Lazio, qualche mese fa, cercava un attaccante dalle caratteristiche simili per poter contare su un degno sostituto di Miroslav Klose, ma la trattativa con il Trabzonspor si arenò per questioni economiche.

Con la sua ex squadra ha segnato 19 gol in 30 partite nella Süper Lig 2010-2011, mentre nella stagione 2011-2012 si è superato siglando 33 gol in 30 presenze e stabilendo un nuovo record per il club, precedentemente detenuto da Fatih Tekke (31 gol nella stagione 2004-2005). Il 19 luglio 2012 viene ufficializzato il suo passaggio definitivo al Galatasaray per circa 5 milioni di euro. Ora Burak si gode il bel periodo nel club giallorosso qualificato agli ottavi di finale della Champions League in cui affronterà lo Schalke 04.

Un trasferimento che ha fatto storcere il naso ai suoi ex tifosi anche perché la dirigenza del club di Trebisonda aveva promesso, qualche settimana prima, che mai Yilmaz sarebbe stato venduto ad una squadra di Istanbul. L'ira si è trasformata in violenza perché durante il match tra Galatasaray e Trabzonspor alcuni tifosi gli hanno lanciato prima una bottiglietta e poi un petardo in testa, dopo un tiro in porta. Il calciatore è stato costretto ad abbandonare il campo di gioco per qualche minuto.

  • shares
  • Mail