Calciomercato: Giuseppe Rossi sceglie la Fiorentina per ripartire?

La decisione è presa, in simbiosi ovviamente con il suo storico procuratore Federico Pastorello: Giuseppe Rossi, in piena convalescenza, ha deciso di comune accordo anche con il Villarreal per il cambio di casacca anticipato rispetto a giugno a costo anche di rimetterci qualcosa sull'attuale ingaggio.

Questa mossa, messa a conoscenza di tutti i club italiani e una parte di quelli inglesi, ha lasciato tracce interessanti a Firenze, dove il bubbone Jovetic non è ancora esploso ma la miccia pare a buon punto dal consumarsi. E, in ogni caso, Pepito viene ritenuto un eventuale pedone da muoversi per tempo sia per alzare il livello tecnico della squadra in avanti (Seferovic, Lijajc e El Hamdaoui per motivi diversi non convincono neppure più in prospettiva) sia per mettere in organico un uomo di buona rilevanza mediatica, già esperto, ma ancora giovane e certamente voglioso di riprendersi il tempo perduto.

L'operazione è oltretutto agevolata dai buoni rapporti tra Fiorentina e Villarreal sanciti dalle trattative estive che hanno portato in Italia Borja Valero e Gonzalo Rodriguez. Insomma, con meno di 5 milioni per il cartellino Daniele Pradè sembra essere uscito alla scoperto, pronto ad assumersi il rischio di front a referti medici contrastanti, alcuni dei quali anche molto severi nei confronti di un totale e completo recupero del talento italo-americano cresciuto a Parma e passato anche sotto le cure di Sir Alex Ferguson.

Altre concorrenti sono in Italia l'Inter solo nel caso decidesse di non andare su una prima punta naturale e gli inglesi del Fulham, sempre attenti a nomi di grosso calibro da rimettere in pista e da accontentare economicamente. Meno verosimile l'ipotesi Newcastle, visto che i bianconeri d'Oltremanica punteranno tutto su Loic Remy nel caso dovessero davvero perdere (destinazione Arsenal) la loro punta di diamante Demba Ba.

  • shares
  • Mail