Genoa, Immobile zittisce i tifosi che replicano: "Non ne hai il diritto"

Durante l'ultimo turno di campionato non è di sicuro passato inosservato il gol di Ciro Immobile, giovane attaccante del Genoa; la sua rete è finita sotto i riflettori per vari motivi: innanzitutto per la sua bellezza, ma anche perché ha permesso al Grifone di strappare un punto al Meazza contro l'Inter, perché ha allontanato le voci che volevano il centravanti di Sorrento a Palermo o a Pescara (mentre ora pare rimanga sotto la Lanterna) e, ultimo ma non ultimo, perché dopo la realizzazione ha festeggiato mimando il gesto di stare zitti ai tifosi arrivati da Genova per sostenere i rossoblu. Fischi e critiche delle giornate precedenti evidentemente non erano stati digeriti da Immobile che dopo il bel gol ha intimato ai supporters genoani di starsene zitti e di non esultare per un gol realizzato da chi avevano bersagliato di critiche fino a pochi attimi prima.

Nessuna reazione ufficiale del tifo rossoblu fino a oggi quando l'Associazione Club Genoani ha diramato un comunicato abbastanza duro volto a criticare il gesto polemico della punta della loro squadra. Queste le parole presenti nel comunicato:

Abbiamo lasciato trascorrere il S.Natale per non urtare la sensibilità di nessuno ma vogliamo farti gli AUGURI di buon anno nella speranza che con l’arrivo del 2013 tu possa meditare sul gesto che hai fatto ai tifosi del Genoa. Da quando sei arrivato a Genova la Gradinata Nord e tutto il pubblico genoano ti ha sempre sostenuto ed incitato prendendoti in simpatia anche per la tua giovane età e ci sta che a volte nel malcontento generale tu, come i tuoi compagni, ti sei preso dei fischi a fine partita... Forse non lo hai ben capito ma siamo penultimi in classifica e per noi che il Genoa lo amiamo davvero, la situazione in questo momento è veramente tragica.


L'Associazione Club Genoani conclude così:

A Milano sono venuti dei tifosi malgrado le feste Natalizie, sostenendo delle spese per stare vicini alla squadra e non crediamo proprio meritassero di sentirsi dire di stare zitti da un giovane ragazzino che nel Genoa ha ancora tutto da dimostrare ma che viene pagato profumatamente per fare il “professionista”. Quando ti cadranno i denti da latte forse capirai cosa vuol dire passione e amore per i propri colori, oggi questo lo puoi solo imparare dalla storia che il popolo genoano ha scritto in questi 120 anni. Nessuna polemica ci mancherebbe ma solo un forte invito a riflettere affinchè nessun giocatore che nelle interviste televisive si definisce “professionista” possa pensare di avere il diritto di zittire gli unici che in questo calcio malato pagano davvero... i tifosi. Buon Anno di cuore Ciro a te e a tutti i tuoi compagni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail