Napoli, Walter Mazzarri rivive il 2012: "Coppa Italia, un momento storico"

Il 2012 non è terminato proprio nel migliore dei modi per il Napoli, soprattutto a causa dei 2 punti di penalizzazione e dei 6 mesi di stop inflitti al capitano Paolo Cannavaro e a Gianluca Grava, squalificati per omessa denuncia.

La vittoria in casa del Siena, nell'ultima giornata di Serie A del 2012, ottenuta dopo una serie di risultati negativi, ha comunque permesso alla società partenopea di trascorrere perlomeno un Natale sereno.

L'allenatore degli azzurri, Walter Mazzarri, rivivendo quest'anno ormai giunto al termine, però, non può non ricordarsi dei bellissimi momenti che la sua squadra ha regalato ai tifosi. Il giorno più bello? Sicuramente il 20 maggio, giorno della conquista della Coppa Italia.

La vittoria ai danni della Juventus conquistata allo Stadio Olimpico di Roma, infatti, è stato definito da Mazzarri "un momento storico", soprattutto se si pensa alla caratura dell'avversario che fino a quel momento non aveva mai perso una partita. Queste sono le dichiarazioni pubblicate da La Gazzetta dello Sport:

Essere riusciti a battere una squadra che non ha mai fallito i grandi appuntamenti, è stato un risultato di assoluto prestigio. E’ stato un premio alla qualità del nostro lavoro ed ai sacrifici compiuti dalla squadra. Abbiamo regalato ai nostri tifosi una gioia importante ed un momento storico per la società.

Il 2012 ha riservato anche altre soddisfazioni al Napoli: l'approdo agli ottavi di Champions League, dove il Napoli è stato sconfitto dal Chelsea campione d'Europa, e la qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Tra le delusioni, invece, ricordiamo la Supercoppa Italiana persa, non senza qualche polemica, contro la Juventus a Pechino e l'eliminazione recente dalla Coppa Italia.

Proprio la doppia sfida con il Chelsea, soprattutto la gara d'andata, riempie di orgoglio l'allenatore partenopeo:

Una grandissima partita. Abbiamo battuto i campioni d’Europa e siamo stati l’unica squadra in tutto il percorso della Champions ad aver segnato 3 gol al Chelsea. Al di là del risultato, comunque, ciò che conta è aver dimostrato a tutta l’Europa che il Napoli è una squadra matura anche a livello internazionale. Credo sia stata la partita che meglio ci ha fatto conoscere ed apprezzare sulla scena europea in questi ultimi anni.

Riguardo la Supercoppa persa, Mazzarri, a posteriori, cerca di vedere, seppur con fatica, il bicchiere mezzo pieno:

Un'esperienza che ha arricchito il nostro bagaglio di crescita. Sotto il profilo del gioco abbiamo disputato una grande partita ed avremmo sicuramente meritato un risultato importante. Purtroppo gli episodi ci hanno condannato ad una sconfitta immeritata.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail