Europa League | Le possibili avversarie di Inter, Lazio e Napoli

L'Italia piazza tre squadre su quattro alla fase ad eliminazione diretta dell'Europa League, un buon risultato per una coppa poco considerata dai nostri club fino alla scorsa stagione. Manca il pass per i sedicesimi solamente l'Udinese, evidentemente ancora traumatizzata dalla cocente eliminazione nel preliminare di Champions League di agosto, contro il Braga. Nell'ultimo turno, ininfluente per Inter, Napoli e i friulani, i nerazzurri hanno pareggiato in casa contro il Neftchi, mentre il Napoli, imbottito di riserve, ha perso in casa contro gli olandesi del PSV Eindhoven.

La Lazio, invece, si giocava il primo posto a Maribor. I capitolini hanno onorato magnificamente l'impegno con una grande prestazione, nonostante la formazione non certo titolare schierata dal primo minuto di gioco. La squadra di Petkovic, tra le italiane, è stata sicuramente la più in palla vista sinora in questa competizione, conquistando anche un primato speciale come quello della difesa meno battuta (solo 2 gol subiti, come il Bayer Leverkusen) tra le formazioni impegnate nelle due coppe europee.

Il sorteggio dei sedicesimi di finale è in programma il 20 dicembre a Nyon alle ore 14.00 (stessa data del sorteggio di Champions League). Al sorteggio partecipano le prime due classificate di ognuno dei 12 gironi e le otto squadre terze classificate nei rispettivi raggruppamenti della fase a gironi di UEFA Champions League.

Le vincitrici dei 12 raggruppamenti e le migliori quattro tra le squadre trasferite dalla UEFA Champions League sono teste di serie. Le rimanenti quattro formazioni provenienti dalla principale competizione continentale per club vengono inserite nell'urna delle squadre non teste di serie e vengono sorteggiate per prime, disputando quindi in casa la gara di andata. Squadre dello stesso paese o provenienti dallo stesso girone non possono affrontarsi.

Le possibili avversarie della Lazio sono il Bayer Leverkusen, il Borussia Mönchengladbach, lo Stoccarda, lo Zenit, la Dinamo Kiev, l'Atletico Madrid, il Levante, lo Sparta Praga, il Liverpool, il Newcastle, il Basilea, l'Ajax o il Bate Borisov.

Una prima letta suggerirebbe le squadre da evitare assolutamente per i biancocelesti: l'Atletico Madrid, detentore del trofeo (e già giustiziere della Lazio ai sedicesimi di finale della scorsa stagione) e l'Ajax.

Le possibili avversarie dell'Inter sono Hannover, Anzhi, Dnipro, Metalist, Viktoria Plzen, Steaua Bucarest, Bordeaux, Lione, Fenerbahce, Genk, Chelsea, Benfica, Cluj e Olympiacos.

Chelsea, Lione, Benfica e Anzhi sembrano, almeno sulla carta, le formazioni più pericolose del lotto. Gli inglesi, scottati dall'eliminazione in Champions League, restano ad ogni modo una grande squadra e potrebbero trovare nell'Europa League nuova linfa per un possibile riscatto europeo. Il Lione è primo in classifica nella Ligue 1 francese, come il Benfica nel campionato portoghese (insieme al Porto), mentre un incrocio contro l'Anzhi significherebbe vedersela con l'ex di lusso, il fortissimo Samuel Eto'.

Le possibili avversarie del Napoli (e quindi anche le formazioni da evitare al sorteggio) coincidono in larghissima parte con quelle dell'Inter. Va aggiunto il Rubin alla lista, ma va tolto il Dnipro. Ecco l'elenco: Hannover, Anzhi, Rubin, Metalist, Viktoria Plzen, Steaua Bucarest, Bordeaux, Lione, Fenerbahce, Genk a cui si aggiungono Chelsea, Benfica, Cluj e Olympiacos.

  • shares
  • Mail