Gemellaggio Liverpool-Fiorentina? Ecco i motivi per cui è saltato


Lo striscione che vedete nella foto fu esposto dai tifosi della Fiorentina in occasione della partita di Champions tra i viola e il Liverpool: due mesi e mezzo fa, un gesto che nel Merseyside apprezzarono non poco. Così in vista del ritorno che si è giocato meno di una settimana fa tra le due formazioni, la società Liverpool per ringraziare la tifoseria viola (così ospitale all'andata) aveva organizzato una coreografia ad hoc: ogni tifoso della curva Kop avrebbe sorretto un cartello colorato viola (o bianco) così da formare la scritta "Thank you". Non solo, le tifoserie si erano pure organizzate per programmare un gemellaggio ufficiale e la cosa pareva potesse andare in porto senza problemi. Una bella storia di calcio, parrebbe. La cosa però è saltata e i motivi sono presto detti.

Nel 2009 internet fa sì che le tifoserie abbiano forum ufficiali e così per scambiarsi opinioni, idee e commenti ora basta un click. La notizia di questo gemellaggio è arrivata alle orecchie dei tifosi juventini che hanno pensato bene di mettere in guardia i supporters dei Reds, spiegando loro come questo desiderio dei fiorentini sarebbe nato in realtà dalla gratitudine che questi avrebbero nei confronti degli inglesi per i terribili fatti accaduti a Bruxelles 25 anni fa, quando morirono 39 juventini prima della finale di Coppa Campioni tra bianconeri e, appunto, Liverpool. Fin dalla domenica dopo la tragedia, al Franchi apparì uno sgradevole striscione: Heysel, 39 gobbi in meno. Ma anche di recente, e addirittura dopo il match di Champions dell'andata, la musica non è cambiata.

In occasione di Juve-Fiorentina dell'ottobre scorso più di qualche sostenitore viola indossava una maglia con su scritto "Meno 39", ancora un'incresciosa manifestazione di ignoranza da parte di qualche pseudo-tifoso. E in Inghilterra stessa ha fatto molto scalpore il comportamento di un tifoso del Milwall, ripreso con una maglia del Galatasaray durante una partita del club londinese a Leeds, provocazione atta a ricordare l'uccisione di due tifosi del Leeds in una non lontana trasferta degli inglesi ad Istanbul. I rapporti tra Liverpool e Juve non sono più tesi come un tempo, ma neanche distesissimi: nel 2005 la Kop cercò di farsi perdonare per gli avvenimenti di due decenni prima, molti supporters juventini voltarono le spalle alla mega coreografia con su scritto "Amicizia".

Di certo le due parti non sono distanti come un tempo, sarebbe stato allora indelicato da parte dei Reds accettare il gemellaggio con i tifosi della Fiorentina che, secondo gli ultras bianconeri, sarebbero grati al Liverpool per i tristi avvenimenti belgi più che per il reale blasone della squadra di Anfield. Fatto sta che mercoledì scorso la società ha fatto retromarcia: sui forum i supporters bianconeri, per testare le reali intenzioni dei viola, avevano proposto sì un gemellaggio ma facendo qualcosa che avrebbe commemorato la tragedia dell'Heysel. Ma i viola hanno fatto cadere la proposta nel vuoto. Così non se n'è fatto niente e l'impressione è che i rapporti tra questi tre club, almeno per quanto riguarda il loro numeroso pubblico, rimarrà per sempre teso.

  • shares
  • +1
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: