Mourinho: "Potevamo farne 3" - Slutsky: "Qualificazione ancora aperta"


Non salta di gioia Josè Mourinho per la vittoria striminzita appena ottenuta ai danni del CSKA Mosca. Il portoghese lascia intendere, però, che di fronte ai nerazzurri l'ostacolo non appare certamente insormontabile, nonostante il vantaggio minimo in vista della sfida di ritorno. Una sensazione confortante accentuata anche da un altro elemento: al CSKA mancheranno sicuramente due pedine titolari (Krasic e Aldonin). Queste le parole di Mourinho a fine partita:

Avevo detto che sarebbe stata una partita difficile e il primo tempo mi ha dato ragione. Il CSKA ha giocato con molti uomini dietro la linea della palla e ha difeso con grande attenzione. Nel primo tempo non abbiamo giocato al meglio, poi nella ripresa è arrivato il gol e la partita è cambiata. Abbiamo costruito molte ocacsioni e credo che se la partita fosse finita 3-0 non ci sarebbe stato nulla da ridire. Le cose non sono andate così, ma abbiamo comunque portato a casa l'1-0, che è un risultato importante.1-0 and that is an important result. Ora abbiamo un piccolo margine, ma a Mosca sarà dura lo stesso. Il CSKA è una squadra migliore di quella vista in campo questa sera, lo ha dimostrato contro il Siviglia. In ogni caso siamo fiduciosi, perché abbiamo mostrato di saper giocare a calcio. Abbiamo vinto in casa e a Mosca potrebbe bastare un gol per ottenere la qualificazione, in più recupereremo Lucio e Thiago Motta.

Le Foto di Inter-CSKA Mosca (1-0)
Le Foto di Inter - CSKA Mosca 1-0
Le Foto di Inter - CSKA Mosca 1-0
Le Foto di Inter - CSKA Mosca 1-0
Le Foto di Inter - CSKA Mosca 1-0


Leonid Slutsky, allenatore CSKA
, ammette la superiorità dell'Inter ma, rincuorato dal risultato, non si dà per vinto in vista della sfida di ritorno:

Sfortunatamente, siamo stati poco incisivi in attacco. Sapevamo che l'Inter ci avrebbe concesso degli spazi, ma non siamo riusciti a sfruttarli. Abbiamo sprecato troppi palloni e questo ha messo sotto pressione la nostra difesa, che ha comunque fatto il suo dovere. Non è facile rimanere concentrati per 90 minuti quando si è costantemente attaccati, ecco perché abbiamo subito il gol. Il punteggio ci lascia comunque l'opportunità di rifarci a Mosca. L'Inter non ci ha sottovalutati, come nessuna altra squadra in precedenza. Non credo che il CSKA sia arrivato fin qui perché è stato sottovalutato. L'1-0 è un risultato positivo per la squadra vincitrice, perché segnando un altro gol dovrà subirne tre per essere eliminata e se dovesse subirne uno senza segnare, si ritornerebbe in parità. In ogni caso, la qualificazione è ancora aperta.

  • shares
  • +1
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: