Cagliari: esonerato Allegri. Allenerà la Juve?


"Il Cagliari Calcio comunica di aver sollevato dall'incarico Massimiliano Allegri. La guida tecnica verrà affidata all'allenatore della Primavera Giorgio Melis, coadiuvato da Gianluca Festa. Ad Allegri vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto e i migliori auspici per il proseguo della carriera". Con questo scarno comunicato apparo sul sito ufficiale il Cagliari comunica la decisione di allontanare Massimiliano Allegri, stimato tecnico emergente, dalla panchina della squadra sarda. Solo il 31 gennaio scorso il tecnico toscano vinse la Panchina d'oro.

Due punti in nove partite. E' la crisi che attraversa l'ormai ex squadra dell'allenatore toscano: i rossoblù, infatti, non vincono ormai da quasi due mesi (2-0 al Parma il 21 febbraio scorso). La zona retrocessione dista ancora ben nove punti, ma il rendimento dei rossoblu, evidentemente, ha fatto spazientire il patron Cellino. O forse dietro questa mossa c'è lo zampino di qualche big che ha messo gli occhi sul tecnico, facendo arrabbiare i vertici cagliaritani. L'ultimo k.o. proprio domenica a Torino contro la Juventus. Una decisione che, secondo indiscrezioni, era nell'aria da qualche settimana.

A Sky Sport 24, la giornalista Veronica Baldaccini ha spiegato che alla base dell'esonero del tecnico toscano ci sarebbero i fastidi che il presidente Cellino avrebbe provato nel sentire il nome di Allegri accostato alla Juventus: "Al presidente era arrivata una soffiata che diceva che Allegri aveva già un accordo con la Juventus - ha commentato la telegiornalista -. Queste voci hanno dato molto fastidio a Cellino, che come contromossa avrebbe proposto quest'oggi ad Allegri un rinnovo di contratto (il precedente scadeva nel 2011, ndr). Il rifiuto del tecnico è stata, secondo Cellino, la prova dei contatti con la Juventus e da qui la decisione dell'esonero".

Con l'esonero di Allegri sale a 16 il numero delle panchine saltate in serie A nella stagione in corso. Questa la cronologia dei cambi di allenatori nella stagione 2009-2010 in serie A (fonte corrieredellosport.it): - 1 settembre - Roma: Claudio Ranieri per Luciano Spalletti (dimissionario) - 21 settembre - Atalanta: Antonio Conte per Angelo Gregucci - 6 ottobre - Napoli: Walter Mazzarri per Roberto Donadoni - 20 ottobre - Livorno: Serse Cosmi per Gennaro Ruotolo - 20 ottobre - Bologna: Franco Colomba per Giuseppe Papadopulo - 29 ottobre - Siena: Marco Baroni per Marco Giampaolo - 23 novembre - Siena: Alberto Malesani per Marco Baroni - 23 novembre - Palermo: Delio Rossi per Walter Zenga - 8 dicembre - Catania: Sinisa Mihajilovic per Gianluca Atzori - 22 dicembre - Udinese: Gianni De Biasi per Pasquale Marino - 11 gennaio - Atalanta: Bortolo Mutti per Antonio Conte - 29 gennaio - Juventus: Alberto Zaccheroni per Ciro Ferrara - 10 febbraio - Lazio: Edy Reja per Davide Ballardini - 21 febbraio - Udinese: Pasquale Marino per Gianni De Biasi - 5 aprile - Livorno: Gennaro Ruotolo per Serse Cosmi. - 13 aprile - Cagliari: via Massimiliano Allegri.

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: