Il Ross County conquista l'Europa, il Portsmouth la chiede


Se domenica la vittoria del Portsmouth ai danni del Tottenham in FA Cup ha stupito tutti, quello che è successo il giorno prima in Scozia non è da meno. Il Ross County, squadra che milita nella seconda divisione scozzese, ha battuto per 2-0 nel mitico Hampden Park addirittura il Celtic, conquistando così la finale della coppa di lega. L'ultimo ostacolo verso lo storico trionfo sarà rappresentato dal Dundee United, squadra di Premier League che attualmente occupa il terzo posto in classifica proprio dietro Rangers e Celtic.

Ma proprio la buona posizione del Dundee consente al Ross County di essere quasi sicuro di disputare l'anno prossimo l'Europa League, sarebbe un traguardo eccezionale per la squadra più a nord del calcio scozzese, con sede a Dingwall, un paesino di poco più di 5.000 anime sperso nel cuore delle Highland. Artefice di questo risultato è soprattutto Craig Brewster, attaccante di 43 anni che, dopo aver trascinato con i suoi gol squadre come l'Aberdeen e l'Inverness in Premier League, ha scelto il Ross County per continuare a prendere a calci un pallone, adesso oltre ad essere un calciatore ricopre anche il ruolo di allenatore in seconda. Il 15 maggio avrà l'onore di sfidare la squadra per cui ha sempre tifato fin da bambino, il Dundee United, che lo scartò in un provino ormai tantissimi anni fa.

Come gli scozzesi anche il Portsmouth reclama un posto in Europa League, giocherà la finale contro il Chelsea quindi secondo regolamento gli spetterebbe. Il club però è in amministrazione controllata e negli scorsi mesi aveva rinunciato a chiedere la licenza Uefa per giocare in Europa. Ora dovrà accelerare i tempi per saldare tutti i suoi debiti, o almeno trovare degli accordi con i creditori, e per poter regolarizzare la sua posizione con la FA. La deadline è il 31 maggio, la data entro la quale dovrà presentare richiesta alla Uefa per una regolare licenza.

L'amministratore straordinario del club, Andrew Andronikou, sta facendo di tutto per risolvere ogni singolo problema e si dice fiducioso. I circa due milioni di euro che entrerebbero nelle casse del Portsmouth in caso di accesso all'Europa League sarebbero un vero toccasana. Ma sono molte e variegate le questioni da affrontare, ad esempio in questi giorni il club inglese sta trattando con il Lens per ottenere il permesso a lasciar giocare Aruna Dindane nella finale di FA Cup senza però versare i 4 milioni di euro previsti da una clausola secondo la quale se il giocatore avesse collezionato più di 22 presenze sarebbe scattato il riscatto.

Oltre a questi problemi di natura puramente economica ci sarà anche da affrontare il partito dei contrari al suo accesso in Europa. In questo gruppo ci sono prevedibilmente tutti coloro i quali guadagnerebbero da un'esclusione dei Pompeys. In qeusti giorni si è espresso sull'argomento David Moyes, allenatore dell'Everton, il quale ha espresso solidarietà al Portsmouth sottolineando però la sua contrarietà all'eventuale ammissione della squadra alle competizioni continentali, se questa non dovesse esserci la squadra di Liverpool sarebbe una delle principali candidate a riempire il vuoto. L'ultima parola spetterà alla federazione inglese.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: