Champions League | Risultati finali | Real Madrid - Manchester United 1-1, 2-2 fra Shakhtar e Borussia Dortmund

Champions League | Risultati in diretta 13 Febbraio

13 Febbraio 2013

REAL MADRID - MANCHESTER UNITED 1-1 Risultato Finale
(19' Welbeck (M), 29' Cristiano Ronaldo (R))
SHAKHTAR DONETSK - BORUSSIA DORTUMUND 1-1 Risultato Finale
(30' Srna (S), 42' Lewandowski (B), 68' Douglas Costa (S), 84' Hummels (B))

12 Febbraio 2013

CELTIC - JUVENTUS 0-3 Risultato Finale - Gli highlights
(3' Matri (J), 77' Marchisio (J), 82' Vucinic (J))

VALENCIA - PSG 1-2 Risultato Finale - Gli highlights
(10' Lavezzi (P), 43' Pastore (P), 90' Rami (V))

.

Real - United 1-1 e Shakhtar - Dortmund 1-1 a fine primo tempo

A fine primo tempo entrambe le gare sono sull'1-1. A Madrid il Manchester soffre, Coentrao viene fermato da De Gea e dal palo dopo 5 minuti, poi Welbeck manda in vantaggio gli inglesi sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Reazione rabbiosa dal Real che pareggia grazie a Cristiano Ronaldo e sfiora ripetutamente il vantaggio.

A Donetsk il Borussia domina, Hummels colpisce una traversa, Lewandowski chiede un calcio di rigore, ma le marcature le apre Srna su calcio di punizione con Weidenfeller rivedibile. Il pareggio è merito del solito Lewandowski in chiusura di primo tempo, ma Weidenfeller ne stava combinando un'altra allo scadere e i tedeschi si salvano con il salvataggio sulla linea di Schmelzer. Entrambe belle partite aperte a qualsiasi risultato.

Real - United e Shakhtar - Borussia: la vigilia

13 Febbraio 2013 - Fra poco più di un'ora torna in campo la Champions League con la seconda giornata degli ottavi di finale d'andata. Dopo l'entusiasmante successo dei bianconeri a Glasgow con il Celtic e la vittoria di misura del PSG al Mestalla con il Valencia è la volta del vero big match di questi ottavi, la sfida fra il Real Madrid e il Manchester United. Di certo i red devils non potevano immaginare che qualificandosi primi nel loro girone avrebbero poi incontrato una delle squadre che alla vigilia di questa edizione della Champions (come spesso gli capita) erano indicate fra le favorite.

D'altro canto la vera sorpresa della prima fase è stata proprio il deludente cammino delle merengues cui ha fatto da contraltare le ottime prestazioni del Borussia Dortmund di Klopp. I tedeschi hanno conquistato il primato e stasera se la vedranno in trasferta alla Donbas Arena con lo Shakhtar, un avversario da prendere comunque con le molle anche considerando la lunga pausa del campionato ucraino (fermo in questo periodo).

L'obiettivo di Manchester United e Dortmund è chiaro: far gol in trasferta per poi sfruttare il fattore campo nella partita di ritorno, per nessuna delle due pare un'impresa impossibile, ma le maggiori insidie sono proprio nelle capacità offensive del Real di Cristiano Ronaldo e del Donetsk. Aggiorneremo in diretta risultati e marcatori a partire dalle 20.45, a fra poco.

Celtic - Juve 0-3, Valencia - PSG 1-2

Trionfo bianconero nell'andata degli ottavi di finale di Champions League. La Juventus va a vincere 0-3 al Celtic Park ed ipoteca il passaggio ai quarti di finale. Segna Matri dopo 3 minuti, poi il Celtic le prova tutte, ma la difesa tiene. Spietati Marchisio e Vucinic, marcatori nell'ultimo quarto d'ora quando gli scozzesi calano fisicamente. Nell'altra sfida il PSG vince al Mestalla con due gol di Lavezzi e Pastore, a tenere in piedi gli spagnoli in vista del ritorno al Parco dei Principi è il francese Adil Rami che segna la rete dell'1-2 finale. A peggiorare la serata di Ancelotti c'è l'espulsione di Zlatan Ibrahimovic in pieno recupero.

Celtic - Juve e Valencia - PSG a fine primo tempo

Finiscono i primi tempi di Celtic - Juventus e Valencia - PSG. Per il momento due vittorie esterne, quella della Juventus a Celtic Park grazie al gol di Matri dopo tre minuti (giallo sull'autore della rete, la palla aveva superato la linea sul tocco dell'attaccante, ma era servito il tap in di Marchisio perché l'arbitro convalidasse) e quella del Paris Saint Germain a Valencia per 0-2 con i gol di Lavezzi e Pastore, due vecchie conoscenze del campionato italiano.

Champions League | Risultati in diretta | Le partite del 12 e 13 Febbraio 2013

Torna la Champions League 2012/2013 e si inizia a fare sul serio. Dopo i gironi eliminatori le 16 migliori squadre europee si affronteranno nelle sfide ad eliminazione diretta a partire dagli ottavi di finale. Le gare d'andata della prima "tornata", quelle del 12 e 13 febbraio 2013, vedranno impegnate Celtic, Juventus, Valencia, Paris Saint Germain, Real Madrid, Manchester United, Borussia Dortmund e Shakhtar Donetsk. I francesi allenati da Carlo Ancelotti, dopo le difficoltà iniziali, sono stabilmente al primo posto in Ligue 1 e puntano a sorprendere anche in Champions League sfruttando il vantaggio di essere riusciti a qualificarsi come primi nel loro girone.

Al PSG tocca la trasferta al Mestalla di Valencia e fra gli assenti spicca il nome di Thiago Silva. L'ex rossonero non recupera in tempo per l'andata, la difesa di Ancelotti perde il suo leader e l'allenatore italiano ha scelto di schierarla a tre con Sakho, Alex e Maxwell. Centrocampo foltissimo con il solo interditore "vero" Matuidi al fianco dell'italiano Verratti in campo dal primo minuto e un quartetto di giocatori offensivi invidiabile: il brasiliano Lucas, Pastore, Ezequiel Lavezzi e Zlatan Ibrahimovic. C'è tanta Italia, in senso lato.

Nel Valencia poche novità nonostante il cambio di allenatore arrivato dopo la qualificazione agli ottavi. Ernesto Valverde ha preso il posto di Mauricio Pellegrino, da allora i bianchi di Valencia hanno conquistato 8 vittorie, 3 pareggi e soltanto 2 sconfitte. La squadra gira meglio con un modulo più prudente, un centrocampista in più davanti alla difesa in 4-3-2-1 solido che punta sugli inserimenti e sulla vena realizzativa di Soldado.

La gara fra Valencia e PSG avrà inizio alle 20.45 in contemporanea con Celtic - Juventus, la sfida degli scozzesi di Lennon alla squadra di Conte favorita per il passaggio del turno, ma che dovrà sudare le proverbiali sette camice per vincere la resistenza dell'unica avversaria capace di battere il Barcellona nel girone eliminatorio.

Per quanto riguarda le formazioni Conte schiera soltanto una versa sorpresa, anche se nelle ultime 48 ore si era già parlato di un suo possibile impiego, quella di Federico Peluso nel ruolo che dovrebbe essere di Asamoah. L'allenatore ha deciso di non mandare subito in campo il ghanese di ritorno dalla Coppa d'Africa relegandolo in tribuna, dalla parte opposta Lennon non ha avuto timore nel buttare nella mischia Ambrose, il nigeriano che la coppa l'ha vinta appena 48 ore fa. Scelte differenti.

In attacco nella Juve ci sono Vucinic e Matri dal primo minuto, nel Celtic Commons e Hooper con il greco Samaras che non ha recuperato dall'infortunio. Le sfide di Champions League di questa due giorni non si esauriscono qui, anzi. Domani, mercoledì 13 febbraio, ci sarà il vero big match di questi ottavi: Real Madrid - Manchester United, Mourinho contro Ferguson per un dentro o fuori spietato e "prematuro" grazie al Borussia Dortmund che ha dominato il girone in cui erano inclusi anche i madridisti. Proprio i tedeschi di Klopp saranno protagonisti dall'altro ottavo di finale nel quale affronteranno in Ucraina lo Shakhtar Donetsk di Lucescu che tanti problemi ha creato a Juventus e Chelsea prima di qualificarsi come seconda alle spalle dei bianconeri.

  • shares
  • +1
  • Mail