Cagliari Milan a Torino, rischio 0-3 a tavolino

Possibile colpo di scena nella vicenda di Cagliari - Milan, c'è il rischio dello 0-3 a tavolino in favore dei rossoneri. Il presidente Cellino, già letteralmente in ebollizione dopo la decisione di spostare Cagliari - Juventus a Parma, non sarebbe disposto ad accettare un nuovo cambiamento di sede, questa volta nello stadio del Torino. La posizione del presidente è semplice: "Noi giochiamo solo all'Is Arenas". A questo punto se il Cagliari non presentasse la squadra all'Olimpico domenica sarebbe inevitabile il risultato di 0-3 in favore del Milan.

Ancora una volta il problema è legato alle autorizzazioni. A dicembre era stato il sindaco di Quartu a non dare l'autorizzazione in deroga all'utilizzo di Is Arenas, un'autorizzazione sulla quale la Juventus che pretendeva certezza per poter organizzare la trasferta per tempo ed in assenza della quale la Lega non poté fare altro che spostare al Tardini il match.

Cellino perse la calma perché, a suo dire, la Juve avrebbe potuto accettare il nuovo cambiamento del calendario una volta giunta l'autorizzazione del Sindaco, anche se i tempi erano diventati davvero ristretti. Stavolta contro il Milan è la Prefettura a non volere la partita giocata nello stadio "giocattolo" di Quartu. Nonostante l'amministrazione locale sia pronta a dare il via libera il vice-prefetto ha ribadito che per le forze dell'ordine la struttura non è adeguata ad ospitare questo "big match" e non vuole sentire ragioni. L'equivoco di consentire ad una squadra di fatto senza stadio a norma l'iscrizione alla Serie A, dopo aver concesso per anni deroghe al fatiscente Sant'Elia abbandonato da Cellino senza avere un'alternativa davvero pronta, rischia di determinare il secondo risultato a tavolino dopo Cagliari - Roma 0-3.

  • shares
  • +1
  • Mail