Inter - Cluj 2-0 | Diretta Europa League | Risultato finale: decide la doppietta di Rodrigo Palacio


92' - Finisce a San Siro, l'Inter vince 2-0 e mette un piede negli ottavi. Protagonista assoluto della serata Rodrigo Palacio, autore di una doppietta, l'ex Genoa è entrato in campo in seguito all'infortunio di Milito ed è stato decisivo grazie a due gol davvero pregevoli.

Inter - Cluj 2-0: le foto della partita

Inter - Cluj 2-0: le foto della partita
Inter - Cluj 2-0: le foto della partita
Inter - Cluj 2-0: le foto della partita
Inter - Cluj 2-0: le foto della partita

Inter - Cluj 2-0 | Il Video dei gol



90' - Ci saranno due minuti di recupero.

87' - Finisce la partita di Kovacic, buona la sua prova, al suo posto in campo Jonathan.

86' - GOOOOL!!!! RADDOPPIO DELL'INTER!!!! RODRIGO PALACIO!!! L'argentino scatta sul filo del fuorigioco e beffa il portiere con un pallonetto.

84' - Fa il suo ingresso in campo una vecchia conoscenza del calcio italiano: Sasha Bjelanovic prende il posto di Rui Pedro.

81' - Ammonito Muresan per fallo su Kovacic.

78' - Il Cluj ha sostituito Maah con Hora.

72' - E' arrivato il momento di Alvarez, entra al posto di Cassano.

71' - Altri aggiornamenti sugli infortunio subito da Milito nel primo tempo.

70' - Ammonito anche Silvestre.

66' - Ammonito Maah per un fallo su Kovacic, arbitro molto severo in questa circostanza.

64' - Occasione per l'Inter, Palacio ha il tempo di tirare ma trova la respinta di un difensore, è solo calcio d'angolo.

59' - Tentativo velleitario di Muresan, palla altissima.

51' - Cassano ci prova con un tiro a giro che finisce però lontano dalla porta.

46' - Ci sono aggiornamenti sulle condizioni di Milito, si parla di trauma distorsivo al ginocchio, l'attaccante è in ospedale e si sottoporrà ad una risonanza magnetica.

45' - A San Siro è iniziato il secondo tempo, si parte dall'1-0 per i nerazzurri passati in vantaggio con il gol di Palacio.

Inter - Cluj: la cronaca del primo tempo

45' + 3 - Il primo tempo si chiude con una parata di Handanovic su un calcio di punizione dal limite battuto da Rada. L'Inter torna negli spogliatoi in vantaggio di un gol, ma c'è la brutta notizia dell'infortunio di Milito.

45' + 2 - Iniziativa personale di Kovacic che arriva al tiro, palla che finisce a lato.

43' - Cassano entra in area ma si allunga troppo il pallone, sfuma una buona occasione per il raddoppio.

39' - Godemeche è costretto a lasciare il campo per lo scontro di poco fa con Pereira, al suo posto Maftei.

36' - Spettacolare rabona di Cassano che libera Palacio in area, provvidenziale la chiusura di un difensore. Sugli sviluppi dell'azione lo stesso Palacio prova a rimettere in area e si lamenta per un tocco di mano di un avversario, per l'arbitro si può continuare.

32' - Ammonito Pereira per un intervento pericoloso in scivolata su un difensore del Cluj che è rimasto a terra dolorante.

30' - Siamo alla mezz'ora, il Cluj non è riuscito a riorganizzarsi dopo il gol subito e l'Inter non ha praticamente corso pericoli.

19' - GOOOOL!!! INTER IN VANTAGGIO!!!! RODRIGO PALACIO!!! Grane giocata di Guarin che ruba un buon pallone a centrocampo e poi serve il compagno sulla sinistra che davanti al portiere non sbaglia colpendo di destro con freddezza. 1-0.

18' - Tiro dalla distanza di Kovacic, ma è troppo centrale e non ci sono problemi per il portiere.

16' - Inter vicinissima al gol: Cassano inventa un lancio per Cambiasso, l'argentino potrebbe concludere a rete ma opta per un appoggio per Palacio che però non fa in tempo ad arrivare sul pallone.

15' - Tanti errori dell'Inter in fase di costruzione, il Cluj controlla senza affanni, partita per il momento poco divertente.

12' - Vi aggiorneremo non appena ci saranno notizie sulle condizioni dell'attaccante interista che ha subito un infortunio al ginocchio.

10' - Rodrigo Palacio è entrato in campo, non inizia fortunatamente la serata nerazzurra.

7' - Il giocatore ha lasciato il campo in barella, al suo posto entrerà Palacio che sta ultimando il riscaldamento.

6' - Milito a terra, l'argentino appoggia male il piede a terra e si provoca una torsione innaturale del ginocchio. Speriamo non sia nulla di grave.

3' - Bella conclusione di Maah, ex Cittadella, ma non inquadra lo specchio della porta.

3' - Intervento molto deciso di Pereira su Rui Pedro, il terzino se la cava con un rimprovero.

0' - Partita iniziata, Inter in maglia nerazzura che attacca da destra verso sinistra, il Cluj in divisa tutta bianca.

21:02 - Squadre in campo, la partita sta per cominciare.

Inter - Cluj: le formazioni ufficiali

20:30 - Sembrava la serata di Ricky Alvarez, invece l'argentino ancora una volta partirà dalla panchina. Stramaccioni aveva detto alla vigilia che avrebbe scelto i migliori e così con Milito e Cassano c'è spazio per Guarin. Ci sarà invece il giovane Kovacic in cabina di regia, mentre Javier Zanetti ne approfitta per rifiatare, il titolare con Gargano sarà Cambiasso. In difesa parte dal primo minuto Pereira, Silvestre fa il centrale con Ranocchia e Nagatomo si occuperà della fascia destra. Paulo Sergio risponde con un 4-4-2, in attacco non ci sarà Kapetanos, nemmeno in panchina, i titolari saranno Maah e Rui Pedro, regolarmente in campo dal primo minuto anche l'italiano Felice Piccolo che farà coppia con Cadu al centro della retroguardia. Fra mezz'ora circa inizierà Inter - Cluj, arbitro dell'incontro il greco Koukoulakis.

Inter (4-3-1-2): 1 Handanovic; 55 Nagatomo, 6 Silvestre, 23 Ranocchia, 31 Pereira; 19 Cambiasso, 29 Kovacic, 21 Gargano; 14 Guarin; 22 Milito, 99 Cassano.
A disposizione: 27 Belec, 4 Zanetti, 8 Palacio, 11 Alvarez, 24 Benassi, 40 Juan Jesus, 42 Jonathan.
Allenatore: Andrea Stramaccioni

Cluj (4-4-2): 1 Felgueiras; 3 Ivo Pinto, 13 Piccolo, 20 Cadu, 45 Camora; 6 Muresan, 23 Godemeche, 24 Rada, 8 Sepsi; 14 Maah, 30 Rui Pedro.
A disposizione: 44 Stancioiu, 10 Valente, 12 Maftei, 19 Bjelanovic, 22 Hora, 26 Celestino, 62 Paun-Alexandru.
Allenatore: Paulo Sergio

Arbitro: Michael Koukoulakis (Gre)

L'Inter torna in Europa per ritrovare se stessa, alla ricerca della brillantezza che a un certo punto della stagione la squadra di Stramaccioni sembra aver smarrito, seguiremo la partita in diretta con aggiornamenti e immagini da San Siro in tempo reale. I sedicesimi di finale di Europa League attendono i nerazzurri che sulla loro strada troveranno i romeni del Cluj, squadra allenata dal portoghese Paulo Sergio, nella quale milita anche un nostro connazionale, il difensore Felice Piccolo. Un impegno che sulla carta nasconde più di un'insidia, i campioni di Romania in carica vengono infatti dalla Champions League, alla fine hanno concluso il girone in terza posizione ma solo perché in svantaggio nei confronti diretti con il Galatsaray. Si sono anche tolti la soddisfazione di vincere all'Old Trafford, un risultato prestigioso anche se non sufficiente per il passaggio del turno.

Di questi pericoli ne è ben cosciente Andrea Stramaccioni che nella conferenza stampa di ieri ha messo in guardia i suoi invitandoli a non sottovalutare l'avversario, il tecnico ha garantito che schiererà quella che reputa essere la formazione migliore, sempre tenendo presenti le esigenze di turn over che si presentano in questa fase della stagione:

Il pericolo è sottovalutare questa partita. Loro hanno vinto a Old Trafford, abbiamo preparato questa sfida in ogni dettaglio e il Cluj rappresenta una squadra da non sottovalutare, non commetteremo questo errore. Non voglio fare turnover sulla qualità dei giocatori. Cercherò di schierare la squadra che penso possa fare meglio. Le eccezioni sono legate alla condizione fisica. Domani vogliamo onorare l'impegno europeo e mettere in campo la squadra migliore. Kovacic ha accusato un problema alla caviglia prima del Chievo, oggi ha lavorato con la squadra, valuterò tenendo conto delle sue condizioni. Se gioca è perché sta bene. Un club come l'Inter ha il dovere di puntare a tutte le competizioni in cui cui è impegnata. Ce la metteremo tutta per andare avanti in tutte le competizioni, campionato, Coppa Italia ed Europa League.

Anche dalle parole di Paulo Sergio si capisce che il Cluj non è per niente intenzionato a fare da spettatore non pagante: "Abbiamo perso alcuni giocatori durante questa pausa, ma questa è la vita delle squadre piccole. Ho visto l'Inter nella partita col Chievo, ha giocato molto bene, ma questo non ci spaventa. Siamo molto motivati, vogliamo giocare il miglior calcio possibile. Nessuno stress, tutti hanno grande voglia di giocare". Insomma, rispetto per l'avversario di rango ma nessun timore reverenziale. Se l'Inter non vuole complicarsi la vita dovrà cercare di mantenere inviolata la porta di Handanovic, compito tutt'altro che semplice se analizziamo il trend degli ultimi tempi: i milanesi sono riusciti infatti a chiudere la partita senza subire gol soltanto una volta su otto incontri disputati in quest'anno solare, in occasione della vittoria casalinga contro il Pescara. Ma anche analizzando il dato relativo all'Europa scopriamo che su 10 partite soltanto 3 volte sono riusciti a non incassare, è chiaro quando si arriva alla fase a eliminazione diretta ogni gol potrebbe essere compromettente.

Non è la prima volta che il Cluj gioca contro una squada italiana, in precedenza si era trovato di fronte alla Roma in due circostanze, per un totale di quattro sfide: il bilancio è favorevole ai giallorossi che hanno vinto due volte, pareggiato una e perso in un solo caso. Sono invece sedici i precedenti dell'Inter contro squadre romene, l'ultimo quest'estate contro il Vaslui nei turni preliminari di Europa League che hanno visto l'italiana conquistare una vittoria in trasferta e un pareggio in casa. In totale il bilancio è comunque favorevole ai nerazzurri che su 16 partite ne hanno vinte 10, pareggiate 3 e perse altrettante, sono invece imbattuti a San Siro dove hanno conquistato 6 sucessi e due pareggi. Un dato interessante rigurda l'ultimo gol subito dai nerazzurri in terra romena, risale alla Coppa Uefa 1984/85 quando l'Inter perse in casa dello Sportul Studențesc, da allora ha affrontato questa trasferta in altre tre occasioni e sempre è riuscita a tornare in Italia con la porta inviolata.

Inter - Cluj: le probabili formazioni

Come ha spiegato Stramaccioni, questa sera proverà a schierare la squadra migliore cercando allo stesso tempo di tenere in considerazione la condizione fisica dei suoi uomini. Tra i pali ci sarà come sempre Handanovic, davanti a lui una difesa a quattro con Ranocchia e Silvestre centrali e Jonathan e Pereira sulle fasce. Dovrebbe giocare dal primo minuto il baby talento Kovacic che si piazzerà alla regia, con Gargano e Zanetti ai suoi lati. In avanti Milito e Cassano, con Alvarez a supporto alle loro spalle. Si sa poco invece dell'undici che sceglierà Paulo Sergio, di sicuro ci sarà una sola punta e sarà Kapetanos, con un trio alle sue spalleo composto verosimilmente da Rafael Bastos, Ruio Pedro e Camora; Piccolo e Cadu dovrebbero essere i centrali difensivi.

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Jonathan, Silvestre, Ranocchia, Pereira; Gargano, Kovacic, Zanetti; Alvarez; Milito, Cassano.
Allenatore: Andrea Stramaccioni.

Cluj (4-2-3-1): Felgueiras; Ivo Pinto, Piccolo, Cadu, Sepso; Muresan, Luis Alberto; Rafael Bastos, Ruio Pedro, Camora; Kapetanos.
Allenatore: Paulo Sergio.

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: