Napoli - Viktoria Plzen 0-3 | Europa League | Risultato Finale | Batosta per gli azzurri, clamoroso al San Paolo

Napoli - Viktoria Plzen 0-3 | Il video dei gol

Napoli - Viktoria Plzen 0-3 | Le Foto della partita

Napoli - Viktoria Plzen 0-3: le foto della partita
Napoli - Viktoria Plzen 0-3: le foto della partita
Napoli - Viktoria Plzen 0-3: le foto della partita
Napoli - Viktoria Plzen 0-3: le foto della partita

Napoli - Viktoria Plzen 0-3 | La cronaca della partita

Napoli - Viktoria Plzen finisce 0-3 in favore dei cechi, gli azzurri sono con più di un piede fuori dall'Europa League. Clamorosa sconfitta per gli azzurri, svogliati nel primo tempo e puniti dal gol di Darida, poi rabbiosi nella ripresa con Hamsik in campo. Il Napoli sfiora più volte il pareggio, ma il gol non arriva e nel finale Rajtoral prima e Tecl dopo fanno diventare questa gara la peggior sconfitta casalinga degli azzurri in Europa. Mazzarri esce dal campo chiedendo scusa al pubblico, una figuraccia.

90'+4 - Triplice fischio, gara finita.

90'+3 - Hejda, appena entrato in campo nel Plzen, viene ammonito per un fallo su Maggio.

90' - Episodi decisivi, ma Napoli troppo molle nelle fasi cruciali del match. Una figuraccia mai vista, gli azzurri non avevano mai perso con tre gol di scarto in casa in una competizione europea. Brutto record negativo.

88' - GOL DEL VIKTORIA PLZEN 3-0!!! Clamoroso al San Paolo, tracollo, palla in profondità per Tecl che scatta in posizione di leggero fuorigioco (non rilevata) e batte De Sanctis. Che batosta per il Napoli.



86' - La difesa del Napoli ne stava combinando un'altra, l'arbitro vede un fallo su Zuniga del neoentrato Fillo.

85' - Cambio nel Viktoria, fuori Rajtoral dentro Fillo.

83' - Kozacik per non concedere il corner lascia il pallone lì a Cavani, il Matador rimette in mezzo, si accende una mischia, ma il Viktoria Plzen si salva ancora.

82' - Pandev con una percussione centrale, tarda a calciare in area, alla fine si deve accontentare di guadagnare un angolo.

79' - Ammonito Inler, fallo a metà campo

78' - GOL VIKTORIA PLZEN 2-0! Rajtoral! Ancora l'esterno, gol pesantissimo in ottica qualificazione. Cross morbido dalla destra, Zuniga si impappina e l'avversario si inserisce toccando in rete sull'uscita di De Sanctis. Risultato immeritato, ma che potrebbe essere decisivo.

75' - Maggio serve male Cavani che si fa tutto il campo per arrivare a rubare palla e guadagnare palla sul diretto avversario, Limbersky. Bravo il Matador.

73' - INCREDIBILE ZUNIGA!! Cross di Maggio, Kozacik respinge di pugno e lascia la porta sguarnita, arriva il colombiano che calcia altissimo. Che errore!! Il Napoli meriterebbe il pareggio, abbondantemente.

71' - Mazzarri toglie un'altra riserva, fuori Donadel e dentro il titolarissimo Inler per cercare la rimonta.

69' - Ancora un'occasione per Hamsik! Prochazka pasticcia in area, palla che finisce allo slovacco che calcia forte ma a lato da ottima posizione.

65' - Il Viktoria avrebbe segnato il 2-0 con Rajtoral, ma il guardalinee annulla per un fuorigioco (attivo) di un suo compagno, Kolar, che ostacola Zuniga nella copertura. Situazione molto pericolosa, l'arbitro parla a lungo con il segnalinee che aveva alzato la bandierina salvo poi convalidare la rete in un secondo momento.

64' - Il Viktoria Plzen non rinuncia al contropiede, Rajtoral scarica su Reznik che sopraggiunge sulla corsia di destra, il cross del terzino è lungo per tutti.

62' - Kozacik, grande parata su Calaiò, ma l'attaccante azzurro era partito in fuorigioco sul cross di Pandev.

58' - Un cambio per parte. Il Napoli sostituisce El Kaddouri con Calaiò, più peso per l'attacco. Il Plzen cambia Bakos con Tecl, una punta con una punta per i cechi.

57' - Ancora un tentativo di Cavani defilato sulla sinistra, entra in area dal lato corto e calcia debolmente, parato.

55' - Occasioni a raffica per il Napoli! Prima la bomba di Dzemaili dai 30 metri con Kozacik che mette in angolo in tuffo. Sul corner Cavani anticipa sul primo palo, la palla finisce fuori di un soffio.

54' - Hamsik indiavolato, ancora protagonista, prova a cercare Cavani e il Plzen si salva mettendo in fallo laterale.

52' - CHE AZIONE DI HAMSIK!! Percussione centrale che fa fuori 3 avversari, arriva fino al limite dell'area piccola e si trova a tu per tu con il portiere che riesce a fermarlo sul più bello.

50' - OCCASIONE NAPOLI! Cavani entra in area dalla sinistra, prova ad incrociare, pallone che passa a fil di palo.

49' - Limbersky si libera di Zuniga ed entra in area, palla in mezzo, si salva la difesa del Napoli.

47' - Il Napoli ha tutto un altro atteggiamento in questa ripresa, almeno in queste prime battute. Vedremo se gli azzurri proseguiranno in questo modo e soprattutto se il Plzen sarà in grado di resistere.

47' - Subito protagonista Hamsik, tiro dai 20 metri deviato, guadagna calcio d'angolo.

46' - El Kaddouri dialoga con Pandev, triangolo con un tiro del belga che finisce alto.

45' - Si riparte per il secondo tempo, calcio d'inizio battuto dal Napoli.

Come annunciato Walter Mazzarri manda in campo Marek Hamsik, rimane negli spogliatoi Gamberini. 4-3-3 con Maggio - Britos - Rolando - Zuniga, Dzemaili - Donadel - Hamsik a centrocampo e il tridente Cavani - Pandev - El Kaddouri.

.

Napoli - Viktoria Plzen 0-1 a fine primo tempo

Napoli - Viktoria Plzen 0-1 a fine primo tempo. Il gol alla mezz'ora del giovane Darida su una respinta corta della difesa al limite dell'area che il centrocampista controlla tutto solo, il suo sinistro ad incrociare è letale per De Sanctis. Non un buon approccio del Napoli all'impegno di Europa League, Mazzarri pronto ad inserire Hamsik nella ripresa.

45' - Zuniga umilia Reznik sulla velocità, entra in area e prova a cercare Cavani al centro dell'area, Prochazka lo anticipa.

43' - Break di Maggio sulla fascia, Pandev viene incontro e riceve palla, Cavani va in profondità e scivola proprio nel momento in cui il passaggio del macedone stava per raggiungerlo.

41' - Mazzarri manda a scaldarsi Hamsik, l'allenatore toscano non è soddisfatto.

39' - Tackle ruvido di Rolando a metà campo, l'arbitro gli sventola il cartellino giallo. Primo ammonito del match.



37' - Cavani prova a trascinare i suoi, percussione centrale, cade a terra ma l'arbitro non fischia, la palla finisce ad El Kaddouri che poi cerca ancora il Matador fermato in fuorigioco.

36' - Zuniga pressato dall'esterno ceca cerca De Sanctis con un passaggio all'indietro che costringe il portiere ad uscire di gran carriera. Altro rischio potenziale.

35' - Gli azzurri ora provano ad attaccare, ma confusamente, il portiere del Viktoria ancora inoperoso se si esclude la bella conclusione di Pandev nei primi minuti.

30' - Napoli troppo molle, i cechi non fanno nulla d'eccezionale, ma giocano la loro partita con un prolungato possesso palla. Non c'è pressing, hanno gioco facile sin qui.

28' - GOL VIKTORIA PLZEN! La difesa del Napoli si addormenta e su un pallone che viene fuori al limite dell'area il giovane Darida trafigge De Sanctis.

24' - Il Plzen in pressione, tre calci d'angolo consecutive, sull'ultima occasione decisiva la chiusura di Cavani.

23' - Rajtoral in area, cross dal lato corto di destra, buona palla per Bakos che Gamberini neutralizza. Il Napoli rischia.

19' - Bella combinazione del Viktoria Plzen, intelligente palla dentro di Horvath per Rajtoral fermato prima da Zuniga poi da Rolando al limite dell'area piccola.

18' - Cavani con un tacco in area libera Zuniga che crossa dal fondo, calcio d'angolo guadagnato. Sul corner Rolando stacca ma non arriva.

17' - Calcio di punizione dalla trequarti di Pavel Horvath, il 37enne bandiera del Viktoria Plzen, palla lunga.

16' - Zuniga va sul fondo, cross per Cavani, corto per la testa del Matador, blocca Kozacik.

15' - Donadel crossa dalla destra, palla comoda per il portiere.

13' - Bakos lotta con Rolando che guadagna fallo.

11' - Britos ferma Bakos in fallo laterale.

10' - El Kaddouri rientra al limite dell'area, prova il destro, tiro sbilenco.

8' - OCCASIONE NAPOLI! Pandev entra in area saltando l'avversario diretto e prova il destro, Kozacik mette in angolo.

7' - El Kaddouri molto attento in copertura, guadagna un fallo laterale. Ritmi bassi fin qui.

6' - Primi palloni giocati da Rolando con la maglia del Napoli, il pubblico lo sostiene, c'è fiducia nel nuovo innesto difensivo.

4' - Maggio prova un'incursione sulla fascia, Kovarik lo stende. Calcio di punizione.

2' - Rilancio di De Sanctis, all'esordio europeo in questa stagione, che finisce direttamente in fallo laterale.

1' - Partiti! C'è curiosità di vedere in campo il Plzen che non gioca una partita ufficiale da fine novembre complice la pausa invernale del campionato.

18.50 - Tutto pronto al San Paolo, stadio semivuoto (i tifosi non sono in ansia per l'Europa League, evidentemente), e scelta a sorpresa di Mazzarri che sceglie Lorenzo.

Napoli - Viktoria Plzen | Formazioni Ufficiali

Napoli: De Sanctis; Gamberini, Rolando, Britos; Maggio, Dzemaili, Donadel, Zuniga; El Kaddouri; Cavani, Insigne.

A disposizione: Rosati, Cannavaro, Campagnaro, Mesto, Inler, Hamsik, Calaiò.

Allenatore: Walter Mazzarri.

Viktoria Plzen: Kozacik; Reznik, Cisovsky, Prochazka, Limbersky; Darida, Horvath; Rajtoral, Kolar, Kovarik; Bakos.

A disposizione: Pavlik, Hejda, Zeman, Stipek, Tecl, Fillo, Adamov.

Allenatore: Pavel Vrba.



Meno di mezz'ora all'inizio del match di Europa League fra Napoli e i cechi del Viktoria Plzen. Gli azzurri di Mazzarri affrontano la squadra che guida la classifica della Gambrinus Liga, il massimo campionato della Repubblica Ceca con due punti di vantaggio sullo Jablonec e tre sul blasonato Sparta Praga. Il Viktoria non è da prendere sotto gamba, anzi. La squadra di Pavel Vrba si è classificata prima nel girone in cui giocavano anche i detentori dell'Atletico Madrid, ha dimostrato di avere quella caratura internazionale e la convinzione di poter dire la sua anche nella seconda competizione continentale.

D'altra parte il Napoli ha raggiunto i sedicesimi con il minimo sforzo. Spesso Mazzarri ha schierato molte riserve, con l'eccezione del Matador Cavani che ha stupito tutti con i suoi gol e le sue prodezze anche al giovedì sera, dimostrando di dare la priorità al campionato. La lotta Scudetto è certamente prioritaria per il Napoli molto più di quanto non lo sia l'Europa League, soprattutto si voleva evitare di ripetere il copione dello scorso anno con i partenopei scintillanti in Champions e finiti davvero troppo indietro in classifica per le ambizioni di società e tifosi.

Ad ogni modo Mazzarri è convinto che le "seconde linee" siano, anche grazie alle manovre di mercato, all'altezza dell'impegno. L'Europa League non è un contentino per chi "ha giocato meno", ma un banco di prova per comprendere se e quanto modificare l'assetto della squadra titolare in campionato. Proprio stasera, a partire dalle 19.00, vedremo all'opera il nuovo acquisto Rolando in difesa (esordio assoluto per lui), ma ci sarà spazio anche per El Kaddouri.

Mancheranno Hamsik (in panchina pronto a subentrare), così come Insigne (mandato in tribuna da Mazzarri), ma comunque a centrocampo troveranno spazio titolari come Maggio, con la fascia da capitano, Dzemaili e Zuniga. La difesa a tre sarà completata da Gamberini e Britos, uomini che godono comunque della fiducia dell'allenatore. La presenza fra i pali di De Sanctis, con Rosati relegato in panchina, dimostra che dai sedicesimi il Napoli vuole provare a fare sul serio. C'è curiosità per vedere l'impatto di questa squadra semi sperimentale contro un avversario di cui oggettivamente, numeri a parte, si conosce ben poco.

  • shares
  • +1
  • Mail