Milan, Berlusconi: "Io presidente dei rossoneri per altri 25 anni"


"Tu, caro Riccardo, preparami una accoglienza degna... hai raccontato tutta una serie di attrattive del tuo Paese che certamente ci sono e che conoscevo. Poi in privato ti prego di provvedere anche ad altre attrattive che mi stanno molto a cuore..." così parlava Silvio Berlusconi il due dicembre scorso, riferendosi al presidente del Panama Ricardo Martinelli. Oggetto di queste parole la visita del Premier italiano nel Paese centroamericano in programma per fine giugno, in occasione dell'ampliamento del famoso canale di Panama. Ieri, infatti, Berlusconi era oltreoceano e da lì ne ha approfittato per altre "battute" delle sue, tra cui alcune inerenti il calcio.

"Ho promesso al presidente Martinelli che porterò il mio Milan a Panama. È la squadra che ha vinto nella storia del calcio più trofei internazionali ed io sono il presidente che ha vinto di più, quello che viene al secondo posto si chiama Bernabeu ed a lui hanno anche dedicato uno stadio ma ha vinto la metà dei miei trofei" ha sottolineato il presidente rossonero, che ha così accettato l'invito del collega panamense il quale lo aveva provocato dicendogli che la Nazionale del suo Paese avrebbe di certo vinto contro il Diavolo. "Porterò la mia squadra qui ma voglio dire al presidente di non dare per scontata la vittoria. L'unica cosa scontata sarà che a dare il calcio d'inizio sarà proprio Martinelli" ha continuato Berlusconi.



Poi ha continuato a parlare del suo primato calcistico e della sua storia vincente coi colori milanisti: "Questa è storia ed è inutile che il mio amico spagnolo dice che non è così. Sarò il presidente del Milan per altri 25 anni, quindi aumenterò la distanza" conclude, provocando più di un timore agli appassionati supporters rossoneri. Intanto Adriano Galliani è in Italia a lavorare: la pista che sta seguendo di più ultimamente riguarda lo svincolato Joe Cole del Chelsea; all'inglese offerto un triennale da 3,5 milioni di euro a stagione, consiglio pervenuto in Via Turati per via di Fabio Capello. Ma occhio, sulle tracce del fantasista anche Tottenham e Arsenal.

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: