Figc: Abete confermato


Non è successo niente. Non sono bastate le umiliazioni subite dalla Nazionale Italiana in Sudafrica per indurre il presidente della FIGC Giancarlo Abete alle dimissioni, ma soprattutto non sono bastate nemmeno perché si diffondesse una qualche forma di dissenso all'interno della Federazione che lo mettesse in discussione.

Oggi il Consiglio Federale ha di fatto confermato la fiducia ad Abete senza porre alcuna eccezione, il presidente ha illustrato le sue idee per un rilancio del calcio italiano, la platea ha ascoltato e nessuno si è preso la responsabilità di alzare la mano per chiedere un cambiamento al vertice. Nessun terremoto, solo conferme. D'altra parte che il clima fosse questo era chiaro da qualche giorno, la parola dimissioni un tabù e pochissime voci contro Abete. Così aveva parlato Maurizio Beretta, presidente della Lega Calcio, in mattinata:


Non è in discussione la fiducia ad Abete, bisogna pensare alle cose da fare e queste verranno valutate oggi nel merito e con grande attenzione. Servono misure che non siano palliativi, prese sull'onda dell'emotività. Occorre fare un lavoro profondo di modernizzazione del sistema, cosa che la Lega calcio ha sempre sostenuto.


  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: