Balotelli: "Sono pronto per la Nazionale"


In un'intervista rilasciata al Corriere Dello Sport, il giovane e bizzoso attaccante dell'Inter, Mario Balotelli, spende parole di elogio per il nuovo commissario tecnico della nazionale Cesare Prandelli, dichiarandosi pronto per un'eventuale convocazione in maglia azzurra. Il giocatore dice infatti a questo proposito:

Prandelli mi è simpatico perché abita vicino a casa mia. Quando l’ho affrontato con l’Inter, la sua Fiorentina mi ha sempre fatto un’ottima impressione e mi piace che in carriera abbia spesso puntato sui giovani. E poi di Prandelli mi ha colpi­to che sia stato in Africa a inaugurare un asilo per bambini. [...] Spero di essere con­vocato presto, ma, non essendo stato nel gruppo dei Mondiali, la chiamata dovrò conquistarmela.




Supermario fantastica poi di formare una coppia d'attacco con l'altro grande escluso per motivi caratteriali da Marcello Lippi nell'attuale rassegna iridata:

Eh, bella coppia. Cassano è un grande e un amico. Giocare in Naziona­le con lui sarebbe fantastico

aggiungendo proprio a proposito della disastrosa performance della squadra guidata dal tecnico viareggino:

Sono triste per come è andato il no­stro Mondiale. Da tifoso speravo in un altro trionfo come quello di quattro an­ni fa e invece è andata male. Credo che il rammarico per non essere stato convocato me lo porterò dentro per sempre. Anche se in futuro dovessi gio­care altri 3-4 Mondiali. Quello di que­st’anno poteva essere il primo e inve­ce...

Infine il tifo condito da un po' di scaramanzia per il compagno di squadra, l'olandese Wesley Sneijder, impegnato domani sera nella finalissima contro la Spagna:

Dopo l’uscita dell’Italia faccio il tifo per Sneijder che è un amico. Sarò felice se vincerà la coppa. Di certe cose però non mi piace parlare, portano sfortuna.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: