Bologna, con Porcedda si riparte da zero: presi Meggiorini ed Esposito, ma ufficiose anche altre operazioni


Si respira un'aria frizzante a Bologna, i tifosi dei felsinei non vedono l'ora di ricominciare a sognare dopo due anni non deludenti ma comunque non per deboli di cuore: i rossoblu con la gestione Menarini non hanno mai davvero brillato, hanno racimolato due salvezze all'ultimo respiro e dalle parti del Dall'Ara raramente si è visto un buon calcio se non, forse, per un periodo della passata stagione dove in ogni modo Franco Colomba riusciva ad ottenere i migliori risultati in trasferta. Insomma, con l'acquisizione dell'80% delle quote societarie di Sergio Porcedda, imprenditore sardo, l'obiettivo è ripartire da zero, adottando una politica in controtendenza rispetto agli ultimi anni: giocatori giovani e promettenti.

Subito 2,5 milioni di euro per accaparrarsi Riccardo Meggiorini, in comproprietà col Genoa; arriva in prestito, sempre dalla società ligure, il difensore Andrea Esposito che si è già detto entusiasta della nuova avventura. Ma il nuovo Presidente ha già fatto sapere che altre trattative sono più che ben avviate e la prossima settimana si potranno ufficializzare ulteriori transazioni: Albin Ekdal dalla Juve e René Khrin dall'Inter sono due centrocampisti molto interessanti (e giovani) che arriverebbero in comproprietà (per lo sloveno si parla di 3 milioni di euro); Cristiano Lupatelli, svincolato, sarà invece il secondo di Emiliano Viviano.




E ancora, per la difesa ecco il promettente e forte terzino del Norimberga Dennis Diekmeier, astro nascente tedesco a cui è stato proposto un quadriennale, mentre sempre dall'Inter è quasi fatta per Luca Siligardi, anch'egli molto giovane, che arriverebbe in prestito con diritto di riscatto e controriscatto. Ma Porcedda non si ferma qui e proprio oggi ha annunciato: "Prenderemo un grande attaccante, la prossima settimana lo annunceremo". I tifosi, come detto, si dicono ottimisti più che altro perché in passato scottati da promesse non mantenute prima dall'avvocato americano Tacopina, quindi dall'albanese Taçi. Con Porcedda pare che invece si faccia sul serio, i primi colpi di mercato lo confermano.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: