La Fiorentina oggi si raduna e si regala il portiere polacco Artur Boruc


Primo giorno di scuola anche per la Fiorentina i cui componenti della rosa, stamani, si sono riuniti alla spicciolata nei pressi dell'Ospedale Careggi per le visite mediche; il gruppo viola giovedì prossimo si trasferirà a Cortina d'Ampezzo per iniziare a fare davvero sul serio. Fino ad ora il mercato dei gigliati non è stato granché, con Pantaleo Corvino che sornione osserva l'andamento delle operazioni altrui per piazzare il colpo: la grande novità è l'allenatore, dopo cinque anni di Cesare Prandelli, ecco Sinisa Mihajlovic, motivatissimo e sicuro di riuscire nella difficile impresa di raccogliere degnamente l'eredità del suo predecessore. Altro volto nuovo Gaetano D'Agostino, il playmaker arrivato sin dalle prime battute di mercato dall'Udinese.

E oggi è stato ufficializzato un altro colpo, anche questo niente male: dopo anni passati a difendere, da gran protagonista, la porta dei Celtic Glasgow, arriva in Toscana il portiere polacco Artur Boruc, per anni accostato alle big del calcio europeo, Milan in primis. Contratto di due anni con opzione per il terzo, 3,5 i milioni spesi dai Della Valle per questo estremo difensore 30enne, eppure Sebastien Frey oggi è stato il primo a presentarsi al nosocomio fiorentino e l'arrivo del collega non prelude, necessariamente, a una sua dipartita. Massimo Donati, ex compagno di Boruc in Scozia e ora al Bari, si è detto contento del trasferimento del polacco in Italia, considerandolo il secondo al mondo dopo Gianluigi Buffon.

Secondo il centrocampista, però, è strano che venga a Firenze per fare il secondo, avendo Boruc gran personalità e sicuramente ancora tanta voglia di giocare. Un altro ex biancoverde, Paolo Di Canio, ha invece asserito che fino a due anni fa era davvero uno dei migliori al mondo, mentre specialmente nell'ultima stagione le sue prestazioni sono molto scadute, forse a causa di perdita di motivazioni. In ogni modo è un tassello importante per la rosa dei viola, grosso modo (se non completamente) rimasta ad oggi la stessa rispetto alla passata stagione: anche Gianluca Comotto, per settimane dato a un passo dalla Lazio, ora probabilmente non si muoverà, stessa sorte per Juan Manuel Vargas, il vero corteggiato della Fiorentina il cui prezzo però rimane troppo alto per le pretendenti.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: