Incredibile ad Amsterdam: in 500mila a salutare la Nazionale olandese vice-campione del mondo


Il bagno di folla a Madrid era ovviamente atteso e preventivato, ma pensare che l'Olanda, sconfitta in finale mondiale al 116° per opera della Spagna, potesse ricevere un simile trattamento trionfale tra le mura amiche, beh, oggettivamente era difficilmente immaginabile. Dopo aver messo piede nei Paesi Bassi, i giocatori oranje questa mattina sono stati accolti dal Primo Ministro e dalla Regina, a L'Aja; quindi con alcuni elicotteri privati hanno raggiunto Amsterdam e lì è sembrato di rivivere, ma ancora più amplificato, il Koninginnedag, il giorno in cui gli olandesi festeggiano la propria Regina (il 30 aprile) e dove è facile vedere maree arancioni riversarsi per tutte le strade (e i canali) della nazione.

Una volta ad Amsterdam, dicevamo, la squadra ha dismesso gli abiti formali della mattina e con più comode tute si è imbarcata su un battello per girare attraverso vie e canali del centro; ai bordi migliaia di tifosi festanti, alcuni incauti hanno anche osato tuffi (nonostante fossero vietati), tanto entusiasmo e striscioni: "Kop op we drijven nog" (andiamo ancora a testa alta). Ma non è finita, Giovanni Van Bronckhorst e il ct Bert Van Marwijk sono stati anche nominati cavalieri dell'Ordine di Orange-Nassau. "Immaginavo che ci sarebbe stata un po' di gente, ma una cosa come questa è assolutamente incredibile. Figuriamoci cosa sarebbe successo se avessimo vinto..." ha detto il canuto selezionatore.


Le foto della festa dell\'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam


Evidentemente il popolo olandese è abituato a perdere finali (non me ne vogliano i simpatici tulipani, è solo uno scherzo): tre partite e tre ko, solo la Germania ha saputo fare di peggio, perdendone ben quattro. Ma i cugini tedeschi tre le hanno messe in bacheca, una proprio ai danni degli arancioni. Van Marwijk è comunque tornato sulla sfida contro la Spagna, difendendo i suoi dalle critiche ricevute per il gioco troppo violento (9 gialli e 1 rosso): "Non mi sembra che siano critiche che ci possano riguardare. Non ho ancora avuto il tempo di rivedere la partita, ma direi che ci sono stati solo un paio di momenti infelici. Vedendola dalla panchina non mi sembra che ci siano stati eccessi" e via a godersi la festa. Per il secondo posto.


Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam

Le foto della festa dell\'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam
Le foto della festa dell'Olanda ad Amsterdam

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: