Puyol ci pensa e forse dice addio alla nazionale spagnola


Carles Puyol ci sta pensando da un bel pò di mesi, esattamente dallo scorso novembre. Voleva terminare la carriera in nazionale dopo il mondiale in Sudafrica e, le voci rimbalzate dalla Spagna nelle ultime ore, lasciavano presagire che l'addio alle furie rosse sarebbe stato imminente. La decisione era in standby, ma dopo un incontro con Vicente Del Bosque e Fernando Hierro il capitano della "Roja" ha lasciato intendere chiaramente al ct e al direttore sportivo della Federazione che la sua decisione è quella di lasciare la nazionale.

Puyol non si vede con la forza mentale adatta per continuare a conciliare la tensione di una stagione intensa con la maglia del Barcellona con le partite della nazionale. Il centrale difensivo aveva già chiesto di non essere convocato per la partita dell’11 agosto in Messico. In realtà As, quotidiano madrileno, scrive in queste ore che Del Bosque è riuscito a convincerlo, incoraggiandolo a continuare anche per poter raggiungere le 100 presenze in nazionale (adesso è a quota 90).



Spagna campione del mondo: le foto di Olanda - Spagna
Spagna Campione del Mondo: le fotoSpagna Campione del Mondo: le fotoSpagna Campione del Mondo: le fotoSpagna Campione del Mondo: le foto

Probabilmente Puyol scenderà in campo per l'amichevole contro il Messico, l'11 agosto e, se cambierà radicalmente idea, continuerà l'avventura in nazionale fino agli Europei del 2012. Curiosità: Puyol ha debuttato nel novembre del 2000 con una sconfitta contro l’Olanda e, se dovesse chiudere adesso la parentesi nazionale, sarebbe ancora una volta l'Olanda la squadra del suo destino. Un destino sicuramente benevolo.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: