La federazione argentina offre altri quattro anni di contratto a Maradona

diego armando maradona

Nonostante la delusione mondiale, la federcalcio argentina crede ancora in Diego Armando Maradona come commissario tecnico. All'indomani dell'eliminazione della Seleccion per mano della Germania i media sudamericani si erano scatenati contro il Pibe de Oro ritenendolo uno dei principali responsabili del fallimento e chiedendo a gran voce la sua sostituzione, lo stesso selezionatore non sembrava molto convinto nel voler continuare la sua avventura sulla panchina dell'Albiceleste. L'AFA ha però messo a tacere ogni voce facendo sapere di aver deciso di offrire un rinnovo contrattuale a Maradona.

E non si tratta nemmeno di un contratto di un anno, come da più parti era stato suggerito, la federazione crede in Diego e, come ha rivelato il suo portavoce Ernesto Cerquis Bialo, ha approvato all'unanimità un rinnovo contrattuale di quattro anni. Maradona quindi potrà guidare l'Argentina ai prossimi mondiali che si disputeranno in Brasile nel 2014 e andrà così a caccia della sua personale rivincita. La federazione ha anche smentito che tale offerta sarà vincolata ad alcune condizioni, come ad esempio la scelta dello staff tecnico, punto che sicuramente avrebbe portato al rifiuto di Maradona, in pratica l'attuale ct avrà carta bianca su ogni punto della gestione tecnica della squadra.



Ora l'ultima parola spetta proprio al commissario tecnico in carica che entro mercoledì prossimo incontrerà il presidente federale Julio Grondona per esporgli il suo progetto quadriennale. Non è possibile sapere già da ora cosa deciderà Maradona, di certo l'Argentina deve risolvere la questione con rapidità visto che è attesa ad un importante appuntamento fra un anno e cioè la Coppa America 2011 la cui organizzazione è stata assegnata proprio al paese sudamericano. Molto probabilmente sarà proprio questa sfida così ravvicinata nel tempo a far accettare il nuovo contratto a Maradona, il quale potrà sempre mollare prima dei prossimi mondiali in caso di una nuova cocente delusione.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: