Il Liverpool dichiara Torres incedibile, ma il Chelsea non si arrende

fernando torres

Risale alla scorsa settimana l'ultimo assalto del Chelsea a Fernando Torres, la società di Roman Abramovich ha messo sul piatto 40 milioni di sterline per l'attaccante spagnolo, il Liverpool ha rispedito l'offerta al mittente e ha ribadito per l'ennesima volta che i pezzi pregiati non si muovono da Anfield Road. A Londra però non sembrano volersi arrendere e molto probabilmente nei prossimi giorni rilanceranno, convinti che prima o poi riusciranno a convincere i Reds a privarsi del loro attaccante.

Secondo una fonte interna alla società londinese, racconta il Sun, prima o poi il Liverpool sarà costretto ad accettare: nei prossimi giorni sulla scrivania di Christian Purslow, direttore sportivo dei Reds, arriverà un offerta di 50 milioni che di sicuro lo porterà a vacillare. In particolare pare che i Blues vogliano fare leva sulla precaria situazione finanziaria del club che soltanto quest'anno ha fatto registrare un deficit di oltre 50 milioni di sterline, perdite che hanno portato ad un debito complessivo di circa 350 milioni. Appare abbastanza chiaro quindi che di fronte ad offerte importanti potrebbero essere costretti a cedere.

In particolare la cessione di Fernando Torres rappresenterebbe una forte plusvalenza, il giocatore fu acquistato tre anni fa dall'Atletico Madrid per "soli" 21.5 milioni di sterline, ora potrebbero cederlo ad una cifra più che raddoppiata. Inoltre c'è da considerare anche la volontà dello spagnolo, per ora ha dichiarato di voler restare sulle sponde del Mersey, ma potrebbe sempre cambiare idea e preferire Tamigi. Intanto il Liverpool sta per concludere l'acquisto di Loic Remy del Nizza, un ventitreenne di cui si dice un gran bene, una mossa che può essere letta come una semplice precauzione in caso di addio del Niño.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: