Diego non vuole lasciare Torino e ribadisce il suo amore per la Juve

diego

Diego e la Juve sono attesi per il riscatto, dopo aver messo in archivio una delle annate peggiori di sempre per i colori bianconeri, è tempo di pensare al futuro. L'arrivo di Luigi Delneri sembra aver dato una scossa all'ambiente e uno dei più positivi in questi primi giorni di ritiro è proprio il brasiliano, dato per sicuro partente all'annuncio dell'ex allenatore della Sampdoria poiché non adatto al 4-4-2 dell'uomo di Aquileia. Oggi però il giocatore ha provato a mettere a tacere una volta per tutte le voci di mercato che lo riguardano, annunciando la sua permanenza a Torino e ribadendo il suo attaccamento alla casacca juventina.

Ai microfoni di Sky sport 24 Diego è apparso determinato e ansioso di ripartire, la società crede in lui e lui crede in questo progetto, questo concetto è stato ripetuto ancora una volta oggi. Dopo aver manifestato un certo fastidio per tutte le voci di mercato intorno al suo nome non ha esitato a sposare senza riserve la causa bianconera:

"Io voglio restare alla Juve, è chiaro. Se sono qui è perché anche la società è del mio stesso pensiero. Prima di andare in vacanza ho parlato con Marotta e con il mister, è sempre stato tutto chiaro. Un anno fa ho scelto la Juve, la Juve ha scelto me, non è dopo un anno storto, dopo una stagione storta che io cambierò il mio pensiero. Io continuo a pensare che la Juve è uno dei club più forti del mondo e che io sono un calciatore della Juve, quindi non cambierei niente, sono felicissimo qui. Spero che quest’anno possiamo fare molto meglio della scorsa stagione".

Dalle parole del brasiliano si capisce che il rapporto con il nuovo allenatore va benissimo, i due parlano molto durante gli allenamenti e nelle prime partitelle giocate Diego ha mostrato di poter benissimo giocare al fianco di una punta. Lo stesso Delneri ha manifestato soddisfazione per l'inserimento del brasiliano nei suoi schemi ma non si dice sorpreso, in fondo in quella posizione lo aveva visto proprio contro la sua Sampdoria a Torino, in quell'occasione disputò forse una delle migliori partite della stagione.

Un grazie particolare Diego lo rivolge ai suoi tifosi che fin dai primi giorni a Pinzolo gli hanno dimostrato molto calore:

"Fino adesso grazie, perché in tutti i momenti sento i tifosi vicino a me, questo è importantissimo. Il mio pensiero è quello di ringraziarli in campo, con il lavoro, in allenamento, in partita. Io non avevo nessun dubbio, io sono sempre stato convinto di restare alla Juve, di fare parte di questa squadra. Dopo due settimane sono ancora più sicuro perché ho trovato un allenatore molto professionale, di qualità, che vuole fare il meglio, che vuole fare una squadra vincente, questo è importantissimo per una squadra come la Juve e così sono ancora più motivato".

Il panda risponde anche a chi ha ipotizzato un dualismo con Alessandro Del Piero e un'eventuale incompatibilità tattica:

"Il mio rispetto per Del Piero continua ad essere grandissimo perché è un grandissimo giocatore, una grandissima persona, però io sono qui per giocare, vado a lavorare tutti i giorni per trovare il mio spazio nella squadra e spero di conquistarmelo. Adesso ho ancora più voglia di dimostrare, di giocare, ho la convinzione di essere in una grande squadra, in una squadra top, e in una squadra top è sempre così, c’è la concorrenza di altissimo livello. Non è la prima volta che succede questo nella mia vita, anche in Nazionale, con Ronaldinho, Kakà, Rivaldo, non è una novità. Questo penso sia un bene per la Juve, dobbiamo capire che non siamo noi la stella, la principale stella è la squadra, la Juve, dobbiamo lavorare per aiutare la squadra".

Un pensiero lo ha rivolto anche al suo connazionale e compagno di squadra, Felipe Melo dopo la deludente stagione con la Juve ha disputato un pessimo mondiale, nonostante ciò Diego resta convinto delle sue capacità. Ha riferito che il gruppo lo aspetta con ansia e che faranno di tutto per aiutarlo a ritrovare la serenità perduta, una prerogativa fondamentale affinché il centrocampista possa finalmente rendere secondo le aspettative. Domani la squadra di Delneri giocherà a Lubecca (fischio d'inizio alle 18:30, in diretta su Sky) la prima importante amichevole di questa stagione, contro una squadra di rango come l'Amburgo si potrà valutare il lavoro svolto fino ad ora e anche Diego avrà modo di dimostrare che la stagione passata è ormai dimenticata.

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: