Europa League: Maiorca escluso, al suo posto il Villareal


Escluso dall'Europa League, il Maiorca è pronto a fare ricorso contro la decisione dell'Uefa 'a qualsiasi livello', ovvero fino al Tas. Lo si apprende da fonti vicine alla squadra allenata da Michael Laudrup, il quale dichiara: 'E' ingiusto privarci di un diritto che avevamo guadagnato sul campo'. Secondo As, la decisione dell'Uefa è conseguente ai debiti accumulati dal club a cui deve far fronte il Maiorca a causa dei maggiori costi dei trasferimenti e gli stipendi dei giocatori (un recente studio dell'Università di Barcellona ha quantificato il valore del debito intorno agli 85 milioni di euro). (Il Comunicato dell'Uefa)

"Per me sarà un onore aiutare il Real Maiorca e farò di tutto per riuscirci", ha affermato Rafa Nadal, campione spagnolo di tennis e grande tifoso del Maiorca. Chi invece adesso gioisce è il Villarreal, giunto settimo nella Liga: come ha comunicato il segretario generale dell'organismo europeo, Gianni Infantino, il 'Sottomarino Giallo' prenderà parte alla prossima Europa League al posto del club escluso: "In relazione alla decisione presa di escludere il Maiorca dalla prossima Europa League, comunichiamo che il Villarreal è stato ammesso in sua vece all'edizione della competizione 2010-2011. Come da regolamento, non essendo la squadra esclusa anche detentrice della Coppa del Re, deve essere rimpazzata dalla squadra che si è classificata dietro di essa nel campionato precedente".


Maiorca escluso dalle competizioni UEFA
Pubblicato: Giovedì, 22 luglio 2010, 15.42CET
La Commissione Disciplinare e di Controllo UEFA ha stabilito che il club spagnolo non possiede i requisiti per partecipare alle competizioni UEFA per club 2010/11

Nel corso della riunione svoltasi in giornata a Nyon, la Commissione Disciplinare e di Controllo UEFA ha stabilito che l'RCD Mallorca non è in possesso dei requisiti necessari per partecipare alle competizioni UEFA per club 2010/11.

Dopo aver esaminato le relazioni di tutti gli esperti, la Commissione Disciplinare e di Controllo ha stabilito che il club spagnolo non soddisfa i criteri minimi di ammissione (Articolo 2.07 del Regolamento della UEFA Europa League), poiché la licenza del club non è stata garantita in ottemperanza al Regolamento UEFA Licenze per Club, edizione 2008, e il club non ha adempiuto agli obblighi definiti come da regolamento.

Il club potrà ricorrere in appello contro la decisione dell'Organo di Controllo e Disciplina entro tre giorni dal ricevimento delle motivazioni della sentenza.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: