I tifosi della Juve contro chi non vuole partire, contestati Camoranesi e Grosso

mauro german camoranesi

Chi pensava che l'arrivo di Andrea Agnelli sarebbe servito a risanare totalmente la frattura tra i tifosi juventini e il club si sbagliava. Certo rispetto ai mesi scorsi l'atmosfera è molto più tranquilla, ma il tifo organizzato della Vecchia Signora è ancora vigile sull'operato della società e sul futuro della squadra. In queste prime settimane della nuova stagione non è mancato il calore nei confronti di giocatori e staff tecnico, oggi però, seppur in un'atmosfera di festa, si è registrata la prima vera forma di contestazione.

L'obbiettivo principale dei tifosi sono quei giocatori che stanno ostacolando il processori rinnovamento in atto, tutti coloro che stanno rifiutando sistematicamente la cessione. Durante l'allenamento di ieri a Varese è stato esposto uno striscione duro ed eloquente firmato dai gruppi Viking, Tradizione e Bravi Ragazzi, il testo è chiaro e senza nessun giro di parole: "A chi se ne deve andare ma vuole restare, un anno d'inferno faremo passare".

Ovviamente i destinatari principali sono Mauro German Camoranesi, Christian Poulsen e Fabio Grosso. L'italoargentino ha rifiutato il trasferimento all'Olimpiacos e tramite il suo agente ha fatto sapere proprio oggi che se entro il 15 agosto non avrà trovato una sistemazione soddisfacente resterà a Torino per un altro anno, onorando il suo contratto che scade nel 2011. Il terzino italiano, eroe di Germania 2006, ha invece rifiutato l'Atletico Madrid e per ora non si sono ipotizzate altre destinazioni. Il danese, infine, non ha reputato di suo gradimento alcune soluzioni turche, qualcosa potrebbe muoversi se si concretizzasse la pista che porta al Liverpool.

Oltre a loro però ci sono anche altri che la società vorrebbe scaricare, uno di questi è Jonathan Zebina, il francese per ora si sta sottoponendo ad un programma di recupero fisico, il suo futuro è ancora incerto. Anche Hasan Salihamidzic dovrebbe partire, anche per lui ancora non si è mosso niente. La Juventus ha un urgente bisogno di vendere, non tanto per i soldi che ricaverebbe dalle cessioni quanto per liberarsi dai pesanti ingaggi, la cessione di questi uomini porterebbe ad un risparmio di circa 15 milioni, una somma considerevole per una società che non prenderà neanche parte alla prossima Champions League.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: