Gli sponsor della Francia battono cassa, chiesto un grosso risarcimento


La Fédération Française de Football (FFF) sta mettendosi alle spalle il disastroso mondiale sudafricano, il nuovo tecnico è già stato scelto e presentato, i 23 responsabili del tracollo africano non prenderanno parte alla prima amichevole del nuovo corso, nel frattempo i francesini dell'Under 19 hanno raggiunto la finale dell'Europeo di categoria. Ma ancora non tutti i problemi sono stati risolti, in questi giorni la federazione ha ricevuto una lettera dai suoi sponsor con una richiesta di risarcimento, la cifra richiesta sarebbe superiore al milione di euro.

La notizia è stata riportata dal quotidiano transalpino Le Point, un esponente della federazione, il tesoriere Bernard Desumer, ha confermato tutto pur non specificano l'entità del risarcimento con precisione: "Gli sponsor ci hanno detto che, avendo subito un danno, vogliono essere risarciti. Chiedono un po' più di un milione di euro. Sono i nostri partner principali: Suez, Carrefour e Crédit Agricole. Ne abbiamo discusso in modo amichevole". Secondo Desumer però non ci sarebbero problemi, la federazione ha evidentemente risparmiato una grossa cifra in premi per i giocatori e quindi le casse sono abbastanza pingui per soddisfare la richiesta.

Differente la situazione con lo sponsor tecnico Adidas il cui contratto scadrà alla fine del 2010. L'azienda tedesca ha nei magazzini qualcosa come 200.000 magliette dei Bleus invendute e visto l'esito del mondiale difficilmente riusciranno a piazzarle, probabilmente i tifosi francesi non le accetterebbero neanche regalate. Anche questo è un problema da risolvere, anche in questo caso federazione e sponsor dovranno sedersi intorno ad un tavolo e trovare una soluzione. Poi forse si potrà definitivamente voltare pagina, e lasciarsi alle spalle questo deludentissimo 2010.

  • shares
  • Mail