Inter, Eto'o: "Pronti a ripeterci, anzi a fare di più!"


Parte la nuova stagione con un nuovo allenatore, ma per Samuel Eto'o sembra tutto fermo al 22 Maggio scorso. L'obiettivo è quello di continuare sul sentiero tracciato: "Voglio Fare meglio. Meglio io e meglio anche la squadra, abbiamo una bella squadra e si può fare ancora di più del tanto già fatto. Bisogna mantenere alta l'ambizione, ma anche il rispetto per gli avversari. Ho una voglia immensa di cominciare la nuova stagione e ho una voglia immensa di fare tanti gol. Quando non segno dormo anche poco di notte (ndr, sorride)".

Fare tanti gol appunto, quelli che alla prima stagione da interista non sono arrivati secondo le aspettative di dirigenti e tifosi, anche e soprattutto perché l'anno passato Eto'o si è "sacrificato" per la squadra nel ruolo di attaccante esterno: "Ho parlato con l'allenatore: sempre penserò e voglio pensare a quello che è il meglio per il gruppo, ma voglio pensare anche a quello che è meglio per me. Gli ho spiegato che l'Inter mi ha preso per fare gol: posso difendere, posso fare tantissime cose, ma devo anche segnare. Benitez è bravo, troverà la maniera per non tenermi troppo lontano dalla porta e il modo per far segnare tutti gli attaccanti. Per un attaccante è una cosa bella e importante fare gol: spero quindi di non giocare lontano dalla porta".

In sostanza Eto'o si è messo a disposizione della squadra e del mister anche se non ha potuto nascondere il suo desiderio di tornare a giocare più avanzato. Il gruppo prima di tutto per il camerunense: "Ho la fortuna di far parte di un gruppo molto buono e infatti con tutti i compagni con cui ho giocato in attacco mi sono trovato bene. Mi sono trovato benissimo con Diego e con Wesley, ma anche con Mario, che quando ha giocato ha sempre fatto bene. Come anche Quaresma, quelle volte che ha giocato. E poi l'importante è il gruppo".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: