Ancora rissa d'estate: sospesa Catania - Iraklis Salonicco


A pochissimi giorni dalla mega azzuffata tra i giocatori di Cagliari e Bastia, un'altra cosiddetta amichevole è stata sospesa dall'arbitro per rissa: a Pinzolo ieri si sono affrontate, in tutti i sensi, Catania e Iraklis, squadra di massima serie greca. Partita aspra e dura all'inverosimile fin dall'inizio, con gli ellenici fin troppo aggressivi: Jakob ha preso di mira per tutta la partita Bellusci, rifilandogli anche un paio di testate, Biagianti ha subito una mole impressionante di interventi al limite della correttezza a centrocampo, Maxi Lopez e il tecnico avversario si sono beccati a lungo.

Poi al 70° il parapiglia definitivo: fallo su Barrientos, il giovane talento argentino ha reagito ed è stato espulso. Quindi la rissa, con l'arbitro Villa di Rovereto che per contenere l'esuberanza dei calciatori ha dovuto per forza decretate finite le ostilità. La gara era ferma sull'1-0 a favore dei siciliani, gol da cineteca di Simone Pesce con un pallonetto da 30 metri. "Questi episodi sono già successi su altri campi, anche in estate, ma non devono capitare perché il nostro mestiere è esclusivamente quello di giocare a calcio" ha detto tra le altre cose il mister catanese Marco Giampaolo.

Catania-Iraklis 1-0 (sospesa al 70')
MARCATORE: Pesce al 25' pt

CATANIA primo tempo (4-4-2): Campagnolo; Potenza, Silvestre, Terlizzi, Capuano; Pesce, Delvecchio, Biagianti, Mascara; Lopez, Ricchiuti.
CATANIA secondo tempo (4-4-2): Andujar; Izco, Bellusci, Spolli, Marchese; Barrientos, Carboni, Ledesma, Gomez; Antenucci, Morimoto. All. Giampaolo.
IRAKLIS: Badis (1’ s.t. Caparco); Krejci, Katsabis (1’ s.t. Vellios), Katsikas, Alechenwu (1’ s.t. Kanakudis); Carlinhos, Radujko; Pitsokos, Garcia (1’ s.t. Papasterianos), Sczcot; Jakob. All, Bubenko.
ARBITRO: Villa di Rovereto.
NOTE: spettatori 300. Partita sospesa al 25’ s.t. per rissa in campo tra giocatori. Ammonito Morimoto, espulso Barrientos al 23’ st.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: