Maradona torna in Italia, martedì sarà a Napoli per parlare dei suoi problemi con il fisco

Il Napoli domani sera scende in campo a Udine per riportare il distacco dalla Juve a -4, ma è inevitabile che il pensiero voli già a venerdì prossimo quando al San Paolo si giocherà la partita dell'anno, quella contro i bianconeri. Ma questa settimana sarà carica di emozioni per i tifosi partenopei, è di oggi infatti la notizia che Maradona sta per tornare in Italia e la sua visita toccherà anche Napoli. Lo ha rivelato il suo avvocato Angelo Pisani secondo il quale l'argentino domani si imbarcherà su un volo che lo porterà da Dubai a Fiumicino dove atterrerà poco prima di pranzo, alle 12 e 35, resterà nel nostro paese per qualche giorno.

Il Pibe de Oro parteciperà domani sera ad una trasmissione televisiva, poi martedì sarà a Napoli dove ha convocato una conferenza stampa presso la sala Masaniello, nel centro storico del capoluogo campano, per spiegare i suoi problemi con il fisco: "La scelta della sala Masaniello non è casuale, il capo popolo fu processato proprio in quel luogo e Maradona ha deciso di parlare proprio lì, raccontare la sua verità agli italiani, sentendosi un perseguitato dal fisco italiano". Maradona vorrebbe addirittura incontrare il presidente Giorgio Napolitano per poter parlare della sua situazione, dei problemi con il fisco che lo costringono lontano dall'Italia, visto che ogni volta che mette piede nel nostro paese gli viene tolto qualcosa.

Nel 2005 il fisco gli sottrasse il compenso che avrebbe dovuto ricevere per le sue partecipazioni a "Ballando con le stelle", il campione aveva rinunciato comunque alla trasmissione dopo poche puntate. Un anno più tardi, in occasione di un evento benefico a Giugliano, in provincia di Napoli, fu prelevato dalla Guardia di Finanza che gli sequestro due orologi per un valore di 7 mila euro. Nel 2009 infine perse un orecchino di 4 mila euro di valore che poi fu ricomprato da Fabrizio Miccoli per 25 mila euro. Maradona si sente un perseguitato, secondo il fisco ha ancora un debito di 40 milioni di euro per i redditi non dichiarati dal 1985 al 1991, ma la sua versione dei fatti e ben differente e martedì proverà ancora una volta a far chiarezza.

Tornando al calcio, il numero 10 non ha ancora deciso se andrà a Udine per assistere domani sera alla gara della squadra di Mazzarri oppure se si dirigerà direttamente verso il capoluogo campano e seguire il match da un maxischermo. Dovrebbe restare in Italia fino a mercoledì, poi volerà in Spagna dove è atteso a Madrid per un altro impegno, anche se venerdì c'è Napoli - Juventus e la tentazione di incoraggiare la squadra dalle tribune del San Paolo è forte. Chissà che alla fine non decida di rimanere, per i napoletani sarebbe una serata indimenticabile.

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: