L'espulsione di Nani? Su Twitter calciatori in rivolta, ma l'ex Keane la benedice

Lo ha detto persino José Mourinho: "non ha vinto la squadra che meritava". Raro sentire il portoghese non difendere a spada tratta i suoi giocatori. La verità è che Manchester United - Real Madrid è stata fortemente condizionata da un arbitro inadeguato, incapace di prendere decisioni nei momenti cruciali. In una partita che corre su un equilibrio sottile basta poco per cambiare tutto, un'inferiorità numerica non è uno di quei fattori che possono lasciare inalterati i valori in campo.

Il rosso mostrato a Nani per l'entrata su Arbeloa è stato giudicato severamente anche su Twitter da "colleghi" calciatori. Il milanista Boateng sottolinea, a caldo e prima dei gol del Real, che l'arbitro turco ha "rovinato la partita" e ottiene l'approvazione di Wright-Phillips, l'ex Manchester City in forza al QPR:


Nani colpisce l'avversario, ma è evidente che si tratti di "gioco pericoloso" nel tentativo di stoppare il pallone e non di un colpo volontario, unica interpretazione che può portare al rosso diretto.

Manchester United - Real Madrid 1-2 | Fotogallery





C'è anche un altro giocatore legato al City, Vincent Kompany, che twitta ritenendo assurda la decisione dell'arbitro turco Çakır:


Fa un certo effetto detto da un rivale acerrimo dello United. Dall'altra parte, unico commentatore a ritenere la decisione del direttore di gara non scandalosa è Roy Keane, un ex giocatore di Sir Alex, uno che di espulsioni (spesso meritate) se n'è guadagnate diverse in carriera. Posizione controcorrente, a dir poco.

  • shares
  • Mail