Ronaldo: "Ferguson mi ha dato del ciccione...il Real gli ha tappato la bocca"

Uno è il Ronaldo più giovane, più vanitoso e sicuramente più amato da Alex Ferguson, per ovvie ragioni che affondano le radici nel suo passato da ex del Manchester United, l'altro è il Ronaldo più anziano e...più grasso. Con la differenza, non certo da trascurare, che quest'ultimo è un ex calciatore. Entrambi fanno parte della storia del Real Madrid, ma il più giovane è ancora in forza al club spagnolo ed è affamato di vittorie. Cristiano Ronaldo era l'ex pupillo di Ferguson, mentre Ronaldo Nazário de Lima non è mai stato allenato dal tecnico britannico.

Non è andata proprio giù all'ex Fenomeno la battuta, che suona come una caduta di stile, di Ferguson alla vigilia del confronto tra Manchester United e Real Madrid, all'Old Trafford. Ferguson ha fatto ironia nel confronto tra il Ronaldo brasiliano che segnò tre gol allo United il 23 aprile 2003 e il Cristiano Ronaldo di oggi: “L’altro, il ciccione, in quel momento era all’apice della carriera. Quello attuale è un atleta superbo. Non salta mai una gara. E’ fortissimo nella corsa e nel tiro in porta. Calcia con i due piedi. E’ abile nei colpi di testa

Ronaldo (l'ex madrileno e interista) si è vendicato nei confronti dell'allenatore scozzese il giorno dopo la sconfitta del Manchester United, subita proprio contro la sua ex squadra. "Il Real Madrid gli ha tappato la bocca anche per me", ha detto l'ex attaccante. "Credo sia stata una mancanza di rispetto - ha commentato Ronaldo - Un professionista del calcio da così tanti anni, un 'Sir', è stato inelegante, di cattivo gusto, non ho davvero parole per questo signore. Sono felice per quello che ho fatto nella mia carriera da giocatore, nel corso della quale sono stato il miglior giocatore del mondo. Ma sono deluso per la sua totale mancanza di rispetto. Ad ogni modo la squadra di Ferguson perde sempre...".".

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: