Roma, Stekelenburg ha ritrovato la fiducia: "Con Andreazzoli, qualcosa è cambiato..."

Durante l'ultima sessione invernale di calciomercato, come ben ricorderete, il portiere olandese della Roma, Maarten Stekelenburg, ormai ai margini della squadra a causa della fiducia che Zdenek Zeman nutriva per il portiere uruguaiano Mauro Goicoechea, volò a Londra per concludere l'accordo con il Fulham. La Roma, però, non fece in tempo a trovare un sostituto e richiamò subito il portiere che rientrò mestamente in Italia il giorno dopo.

Una vicenda ai limiti del tragicomico sulla quale ora anche lo stesso portiere può riderci sopra. Con l'arrivo di Aurelio Andreazzoli, infatti, la situazione di Stekelenburg si è praticamente capovolta: da panchinaro quasi inspiegabile a titolare inamovibile. Certo, la papera clamorosa di Goicoechea ha steso un tappeto rosso per Stekelenburg ma le ultime prestazioni convincenti dell'olandese non possono passare inosservate.

Il portiere 30enne, dopo questo travagliato periodo, è finalmente contento e ha esternato la propria serenità in un'intervista rilasciata a Sky:

Con l'arrivo di Andreazzoli è cambiato il sistema di gioco della squadra. Per me è cambiato qualcosa in più... Sono tornato a giocare. Importante, no? Contro il Genoa non si è visto il miglior Stekelenburg della stagione, posso fare meglio. Questa Roma vale tanto.

Il portiere ha anche incensato il capitano Francesco Totti:

Totti è un uomo e un giocatore fantastico: il leader giusto per noi.

Successivamente, Marteen Stekelenburg ha sottoscritto in pieno le parole di Aurelio Andreazzoli che ha invitato i suoi giocatori a non smettere di lottare per un posto in Champions League. Anche per il portiere olandese, ora, tutto è possibile:

Abbiamo solo 5 punti per l'Europa che conta. Dobbiamo provarci: il Milan si può riprendere. Basta crederci. Il tempo c'è. Dobbiamo vincere tutte le partite che mancano.

Il prossimo avversario, l'Udinese, però, è ostico e il portiere lo sa bene:

La partita contro l'Udinese non sarà facile. Sì, temo Di Natale, un grandissimo giocatore, ma noi dobbiamo pensare a fare punti, prima di tutto.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail