Stoccarda-Lazio | Striscione dei tifosi tedeschi: "Uefa = Mafia" | Foto

La Lazio è con un piede e mezzo ai quarti di finale e sul campo dello Stoccarda gli uomini di Vladimir Petkovic hanno giocato una bellissima gara, contro un club di quella Germania che ci ha soffiato un posto in Champions League, superandoci nel ranking Uefa. Una vittoria netta, senza discussioni, anche perché l'undici iniziale era privo di alcuni titolari. Un'affermazione ottenuta pochi giorni dopo la scialba prova di San Siro, dove la Lazio è stata battuta nettamente dal Milan (e non certo "aiutata" da Rizzoli). Ma il club romano non conosce ancora il destino dei propri tifosi per la gara di ritorno.

La Lazio ha presentato ricorso contro la decisione dell'Uefa che ha squalificato il campo dell'Olimpico per due giornate (da giocare a porte chiuse). Una sanzione pesante quella affibbiata ai biancocelesti che pagano caro i 2 o 300 tifosi pescati con le braccia tese mentre cantavano l'inno italiano. Una punizione giudicata eccessiva, spropositata da Lotito e addirittura dallo Stoccarda corso in soccorso della Lazio con una lettera di protesta mandata all'Uefa. Colpisce, forse, il criterio con cui si sanziona un'intera tifoseria che deve pagare le colpe di 200 persone.


Stoccarda - Lazio 0-2 | Le foto

Stoccarda - Lazio 0-2 | Le foto
Stoccarda - Lazio 0-2 | Le foto
Stoccarda - Lazio 0-2 | Le foto

I tifosi dello Stoccarda, durante il match giocato qualche ora fa contro la Lazio, hanno esposto uno striscione durissimo, emblematico, nei confronti del più importante organismo calcistico europeo. "Uefa = Mafia" è la scritta che campeggiava nella curva dei sostenitori tedeschi poco prima dell'inizio del match e poi, accanto, un altro striscione con la scritta "Fu** you Uefa". I circa mille tifosi laziali presenti hanno risposto con il coro “Uefa Uefa vaff…”, applaudito da tutti i tifosi dello Stoccarda.

Al gol di Ederson sono stati fatti esplodere un paio di petardi dal settore laziale. A quel punto gli steward tedeschi si sono avvicinati al gruppo dei sostenitori e poco dopo sono arrivati anche i rigidi agenti della polizia tedesca che ha fermato due persone, poi rilasciate in seguito al pagamento della cauzione che ammontava a circa 800 euro. Dopo il fermo dei due tifosi il settore del tifo laziale ha deciso di ritirare tutti gli striscioni esposti come segno di protesta contro la Uefa, che è stata bersagliata da ambo le parti per tutto il corso del match.

  • shares
  • Mail